Sicurezza alimentare: un convegno in Regione

cibo 2' di lettura 07/05/2008 - \"Il sistema regionale per la sicurezza alimentare è impegnato a garantire la qualità dei prodotti e la salute dei cittadini. Tema molto sentito soprattutto nel contesto globalizzato in cui viviamo. Grazie alla dedizione degli operatori, ad approfonditi controlli e al costante monitoraggio, in passato nelle Marche sono state individuate, affrontate e risolte crisi come quella dell\'aviaria o del tetrapak.

Siamo orgogliosi del lavoro svolto, ma non abbassiamo la guardia, vogliamo mantenere l\'eccellenza di un sistema che si inserisce a pieno titolo nel servizio sanitario regionale. Un servizio fino a un anno fa in difficoltà e che ora viene annoverato tra i migliori nel paese. Nuovo piano sanitario e risanamento dei conti hanno portato la sanità marchigiana a importanti risultati: le Marche, tra le sette Regioni che hanno passato l\'esame economico da parte del Ministero, sono al terzo posto, dopo Toscana e Umbria e prima della Lombardia. Inoltre siamo al quarto posto per livelli essenziali di assistenza, segno che il risanamento non ha portato alla riduzione nei servizi erogati\".


Queste le parole dell\'assessore regionale alla Sanità, Almerino Mezzolani, in apertura della giornata nazionale di studio sulla sicurezza alimentare, tenuta oggi in Regione. L\'incontro è stato organizzato da quest\'ultima, dall\'Asur Marche e dall\'Istituto zooprofilattico sperimentale dell\'Umbria e delle Marche. Approccio integrato tra tutti gli operatori della filiera alimentare, Pacchetto igiene stabilito dalle norme europee, quadro armonizzato per i controlli ufficiali. Queste le tematiche al centro del dibattito, da cui è emersa anche la grande importanza della comunicazione e della corretta informazione, soprattutto nei momenti di crisi, in un settore che colpisce molto l\'opinione pubblica e può avere pesanti ripercussioni economiche.


Carmine Ruta, responsabile del servizio Sanità della Regione Marche, ha illustrato il percorso attraverso il quale si è arrivati al nuovo piano sanitario regionale e le sue caratteristiche. Tra cui organizzazione a rete, corrispondenza dell\'offerta sanitaria ai bisogni e fragilità espressi dal territorio, tecnologie, grande impegno manageriale.


La sicurezza degli alimenti e i suoi riflessi sulla salute dei consumatori rappresentano oggi per l\'Europa obiettivi ad alta priorità. La tematica interessa tutti perché tutti, ogni giorno, siamo consumatori di alimenti e bevande. Le numerose e purtroppo ricorrenti emergenze sanitarie di questi ultimi anni, hanno creato allarme tra i consumatori e hanno reso più alta la sensibilità su questo tema rispetto al passato. Su tematiche complesse come quelle legate alla sicurezza degli alimenti e ai relativi controlli, occorre un approccio di squadra. Per questo sono importanti momenti di confronto come quello di oggi, in cui contributi ed esperienze di operatori ed esperti nazionali e di altre Regioni possono essere condivisi.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-05-2008 alle 01:01 sul giornale del 07 maggio 2008 - 831 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, cibo





logoEV