Ancona: spacciatore tunisino sorpreso con una siringa in mano

siringa 1' di lettura 02/05/2008 - Un tunisino è stato sorpreso dalla Polizia nella zona del mercato delle Erbe con una siringa pronta per l\'uso. L\'extracomunitario, già noto alle forze dell\'ordine per rapina  e spaccio di droga, è stato espulso dall\'Italia.

Un altro successo riscontrato dal progetto voluto dal Questore di Ancona Giorgio Iacobone \"Risanamento Centro Cittadino\".. Le istanze dei commercianti del mercato delle Erbe hanno indotto il personale preposto alla prevenzione a monitorare più efficacemente la zona e così, fingendosi normali avventori, hanno seguito le mosse dei frequentatori più sospetti.


Le attenzioni si sono concentrate nei bagni del mercato, che sono utilizzati dagli ambulanti e dai clienti, ma stando alle siringhe che ogni tanto vengono rinvenute anche dai tossici. Gli uomini del Commissario di Polizia Ciro De Luca hanno seguito una loro vecchia conoscenza, un tunisino, tossico, con varie denunce a carico e con alcuni decreti di espulsione ai quali non aveva mai ottemperato. Il tunisino con atteggiamento sospetto, si è chiuso nel bagno e così i poliziotti, certi che stesse commettendo qualcosa di illecito, hanno sfondato la porta e lo hanno trovato con la siringa già pronta per iniettarsi la dose di eroina, acquistata probabilmente spacciando a sua volta.

Da allora è incominciata una corsa contro il tempo. Il cittadino tunisino, B. N. E. H., classe \'87, con precedenti per rapina, appropiazione indebita, invasione di terreni o edifici, ricettazione, furto, spaccio di sostanze stupefacenti, non poteva restare in Ancona. Il Prefetto Giovanni D\'Onofrio ha firmato un nuovo decreto di espulsione. Il Procuratore ha rilasciato il nulla osta necessario per le pendenze penali accumulate, il Giudice di Pace ha fissato ad horas l\'udienza di convalida dell\'espulsione, l\'Ufficio Immigrazione della Questura ha prenotato l\'aereo e due poliziotti hanno scortato il tunisino a Fiumicino. Alle ore 19.10 il tunisino è volato alla volta di Tunisi.






Questo è un articolo pubblicato il 02-05-2008 alle 01:01 sul giornale del 02 maggio 2008 - 773 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona arresto





logoEV