counter

Macerata: un aiuto per conciliare i tempi di vita con quelli di lavoro

presentazione tempi vita e lavoro mc 2' di lettura 30/04/2008 - Stanziati 1 milione e 145mila euro per azioni che coinvolgono i Comuni, gli Ambiti sociali, enti ed associazioni ma anche aziende

Progetti integrati a sostegno della conciliazione dei tempi di vita con quelli di lavoro. A proporli, dopo la pubblicazione di un apposito bando da parte della Provincia di Macerata che ha destinato all\'iniziativa un finanziamento complessivo che supera il milione e centomila euro, sono i Comuni del Maceratese, gli Ambiti sociali e una serie di enti e associazioni operanti sempre sul territorio insieme ad alcune aziende private. L\'iniziativa, destinata in particolar modo alle mamme, è finalizzata ad introdurre nuovi servizi o ad ampliare l\'operatività di quelli già esistenti al fine di facilitare gli impegni familiari delle donne che lavorano, che frequentano corsi di formazione professionale o che sono alla ricerca di lavoro.


\"Si tratta per lo più - ha spiegato l\'assessore provinciale alle Attività Produttive, Daniele Salvi, intervenendo a una conferenza stampa di presentazione del ricco programma di attività - di interventi che hanno un forte ancoraggio territoriale e che si svolgono in partner fra pubblico e privato. Complessivamente si tratta di otto progettualità presentate da appositi raggruppamenti temporanei di scopo per le quali sono stati messi a disposizione 1 milione e 145mila euro. La novità di tale iniziativa è rappresentata dallo spettro di azioni che consentiranno alle comunità locali di migliorare una serie di servizi\".


Le azioni previste, difatti, sono le più varie: ampliamento e potenziamento degli asili nido, trasporto a chiamata per disabili, servizio taxi per bambini piccoli, apertura o potenziamento di centri per l\'infanzia, di centri giovanili e di centri estivi, servizi di doposcuola e sostegno scolastico, di ludoteca, sostegni alla maternità, attività per disabili e anziani, creazione di sportelli polifunzionali e altro ancora. \"La Provincia di Macerata - ha spiegato l\'assessore alle Pari Opportunità, Clara Maccari - ha già sperimentato in passato azioni di questo genere seppure con stanziamenti ridotti. Il risultato era stato comunque positivo e per questo si è deciso di proseguire intensificando gli sforzi. Con le nuove progettualità non si andranno, dunque, solo ad implementare i servizi già esistenti e che vanno a vantaggio delle famiglie e dell\'intera comunità provinciale ma se ne creeranno anche di nuovi. Molto curato è poi anche l\'aspetto culturale degli interventi con la previsione, ad esempio, di azioni di supporto alla genitorialità. Per gli anziani, numerosi e bisognosi di continue cure, sono stati pensati nuovi servizi di aiuto\".








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 30 aprile 2008 - 749 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata





logoEV
logoEV