counter

Civitanova Danza: borsa di studio per la Scala a Francesco Mascia di Fano

teatro generico 3' di lettura 22/04/2008 -

E\' intervenuta anche Marina Berlusconi, presso il Teatro Annibal Caro di Civitanova Marche, che ha ospitato domenica 20 aprile il Gala di premiazione del III Concorso Internazionale di Danza “Civitanova Danza per Domani” - che ha la finalità di promuovere e mantenere viva la cultura della danza classico-accademica, tramite la ricerca di giovani talenti da indirizzare allo studio di essa - dedicato ad Enrico Cecchetti e organizzato dal Comune di Civitanova Marche, dall’Azienda Speciale Teatri di Civitanova, dall’Amat, dalla Regione Marche, dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali in collaborazione con la prestigiosaScuola di Ballo dell’Accademia di Arti e Mestieri dello Spettacolo Teatro alla Scala.



La giuria, pur avendo facoltà di non assegnare il premo più ambito del concorso la prestigiosa borsa di studio della durata di un anno per frequentare la Scuola di Ballo dell’Accademia del Teatro alla Scala, ha individuato tra i concorrenti il candidato idoneo al livello di preparazione necessario per frequentare la Scuola nel ‘piccolo’ (dodici anni) Francesco Mascia di Fano, primo vincitore marchigiano del Concorso.


Civitanova Marche ha ospitato (al Teatro Rossini e al Teatro Annibal Caro) nei due giorni della manifestazione (19 e 20 aprile) le selezioni a cui hanno partecipato ottantaue candidati tra i 10 e 17 anni (il 93% in più rispetto allo scorso anno) provenienti da tutto il territtorio nazionale (Sicilia, Abruzzo, Umbria, Liguria, Lombardia, Emilia Romagna, Lazio, Trentino Alto Adige, Molise, Toscana, Veneto, Friulia Venezia Giulia) e naturalmente dalla nostra regione.


Diciotto i finalisti ammessi al Gala di premiazione tra i quali tre marchigiani. La giuria che ha valutato i ragazzi era composta da, Frédéric Olivieri (Direttore del Corpo di Ballo e della Scuola dell’Accademia del Teatro alla Scala), Amelia Colombini (Responsabile didattico e Docente della Scuola), Maurizio Vanadia (Responsabile del coordinamento della Scuola) e Paola Vismara (Direttrice artistica del concorso).


Vincitori sono risultati per la categoria junior prima classificata Francesco Mascia di Fano seconda classificata Evelyn Bovo di Savona e terza classificata Eglantina Turku di Agliana (PT). Nella categoria senior si sono imposti al primo posto Gianluca Mascia di Pomigliano D’Arco (NA) al secondo posto Sara Zinna di Agliana (PT) e al terzo posto Ester Carminati di Bergamo.

La giuria, constatato l’ottimo livello di preparazione dei partecipanti, ha deciso di concedere ben sette borse di studio (tre in più rispetto allo scorso anno) della durata di un mese che sono andate a cinque tra i vincitori (Eglantina Turku, Ester Carminati, Sara Zinna, Gianluca Mascia) e a due finalisti, Camilla Ruggiero di Catanzaroe Debora Leone di Noto (SR).


Ad impreziosire il momento conclusivo del Concorso il Teatro Annibal Caro ha ospitato la vincitrice della 2° edizione del Concorso, Vanessa Vestita, che ha danzato con Domenico Di Cristo, allievo della Scuola di Ballo dell’Accademia di Arti e Mestieri dello Spettacolo Teatro alla Scala, Pastorale (da Lo schiaccianoci) coreografia di Tatiana Nikonova su musica di Petr Il’ic Tchaikowsky.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 22 aprile 2008 - 1359 letture

In questo articolo si parla di cultura, teatro





logoEV
logoEV