counter

Le Marche in pole position per l\'energia sostenibile

giunta marche 2' di lettura 17/04/2008 - Di seguito gli interventi dell\'assessore al Governo del territorio, Loredana Pistelli, e dell\'assessore all\'Edilizia pubblica, Gianluca Carrabs, alla conferenza stampa di presentazione del congresso dell\'Istituto nazionale di Urbanistica e della Conferenza europea su energia sostenibile ed edilizia sociale, tenuta questa mattina presso la Regione Marche.

Pistelli: \"La città capoluogo di Regione si accinge a ospitare due importanti eventi che guardano al futuro. Entrambi rimandano agli obiettivi che la Giunta regionale si è posta predisponendo il progetto di legge sul governo del territorio. Un progetto che ha come obiettivo principale una visione ampia e complessiva della gestione territoriale. Per raggiungerlo abbiamo dato vita a un\'approfondita consultazione e concertazione con i comuni, le province e le associazioni professionali. Questo confronto ha avuto un esito importante, sempre comunque migliorabile nel dibattito in Consiglio regionale, che, mi auguro, possa discutere e approvare in tempi brevi la proposta di legge. L\'urgenza deriva anche dal fatto che la legge per il governo del territorio rappresenta un punto di riferimento per la tutela dell\'ambiente e del paesaggio, punti di forza della nostra regione. Nel frattempo comuni importanti stanno andando avanti con proposte innovative, in linea e nella prospettiva delineata dalla nostra proposta di legge. Proposta che innova l\'approccio e recepisce alcune buone pratiche già presenti, come ad esempio la co-pianificazione tra enti diversi. Sarà quindi molto interessante il confronto tra la nostra proposta di legge e le esperienze delle altre regioni, che potrà scaturire in questi due importanti appuntamenti\".


Carrabs:
\"Siamo molto lieti che le Marche e il suo capoluogo Ancona ospitino due eventi di rilevanza nazionale ed europea. La sostenibilità energetica e l\'edilizia sociale sono tematiche al centro dell\'agenda del governo regionale. La Giunta ha infatti presentato da tempo una proposta di legge per il risparmio energetico in edilizia. Tema particolarmente attuale e rilevante se si considera che in Italia il 40% di energia utilizzata per il riscaldamento domestico va sprecato. Nel nostro paese, inoltre, si usano mediamente 20 litri di carburante per metro quadrato per riscaldare un\'abitazione. Nel Nord Europa arriviamo a 5 litri per metro quadro, mentre appaiono anche esperienza a consumo zero, dette \"case passive\". Il risparmio energetico e la bioedilizia sono quindi centrali nell\'ambito del Piano Casa della Regione Marche, dove vengono investiti 100 milioni di euro. Ben vengano quindi queste iniziative, che patrociniamo con piacere, perché abbiamo da tempo sdoganato il mito che l\'edilizia sociale sia di serie B. Non solo non lo è, ma funge da traino anche all\'edilizia privata, coniugando ecologia ed economia. Su questo versante le Marche possono mettere a disposizione la loro esperienza, come nel caso del premio che io stesso ho ritirato a inizio mandato a Torino per l\'esempio di bioarchitettura a Jesi. Un ruolo che giochiamo inoltre come Regione capofila in Italia per l\'energia sostenibile\".







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 17 aprile 2008 - 678 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche





logoEV
logoEV