counter

Rosa Per L\'Italia: non è stato nominato alcun coordinatore regionale

rosa bianca 2' di lettura 11/04/2008 - Con riferimento ad articoli apparsi sulla stampa, in merito alla nomina di un coordinatore Regionale del Movimento della Rosa Bianca si precisa a nome di Savino Pezzotta, fondatore dello stesso assieme agli amici On. Bruno Tabacci e On :Mario Baccini che nessuno si puo\' al momento attuale arrogare di questo titolo, ne convocare pubbliche riunioni o conferenze stampa . Infatti l\'organizzazione del Movimento parte dal basso con la costituzione dei Comitati Comunali.


A differenza di altri, che guardano alle elezioni politiche come all\'unico momento in cui interpellare i cittadini, noi siamo molto più esigenti: e chiediamo di guardare ben oltre, di costruire insieme una prospettiva nuova, di darci un progetto e di realizzarlo insieme. Giorno per giorno, non solo da qui al 13 aprile, ma anche e soprattutto dopo. Le idee vanno coltivate, aiutate a crescere, curate con amore, ma soprattutto non hanno una data di scadenza. Se sono valide vanno ben oltre un appuntamento elettorale.


La differenza tra noi e il duopolio a nostro avviso deve apparire evidente soprattutto su questo fronte. Berlusconi e Veltroni chiedono deleghe, noi ci aspettiamo un\'assunzione di responsabilità generalizzata. Ci aspettiamo che insieme alla Rosa i cittadini comincino a coltivare una nuova stagione di doveri e responsabilità, che tornino ad occuparsi in prima persona di politica, nella consapevolezza che le rivendicazioni dei diritti sganciate dalle responsabilità rendono effimeri quegli stessi diritti. Occorre riportare al centro dell\'azione politica, del ragionamento politico, la tutela dell\'interesse generale. Lo si può fare solo partendo dalla base, dai Comuni, e lo si può fare soprattutto se nei Comitati si comincia a parlare di politica, di questioni legate all\'amministrazione e alla soluzione dei problemi del territorio, ma anche di questioni nazionali ed internazionali.


I Comitati devono diventare la nuova palestra per la futura classe dirigente del Paese. I più esperti e saggi devono insegnare ai più giovani a prendere dimestichezza con un\'attività che, se interpretata correttamente, è una delle più nobili che l\'ingegno umano abbia concepito, quella dell\'impegno al servizio dei cittadini e dell\'interesse generale.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 11 aprile 2008 - 1136 letture

In questo articolo si parla di politica, Rosa Bianca, rosa per l\'italia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/eqYg





logoEV
logoEV