counter

Ancona: alla nuova Inrca inaugurata la Stroke Unit

Almerino Mezzolani 2' di lettura 06/04/2008 - \"L\'inaugurazione della Stroke Unit di Ancona è un esempio concreto di come stiamo colmando il gap fra il dire e il fare grazie all\'avvio della programmazione contenuta nel piano Sanitario Regionale\" ha detto l\'assessore alla Sanità Almerino Mezzolani intervenuto per le conclusioni e il taglio del nastro della nuova struttura Inrca che, con 5 posti letto, sarà operativa entro l\'estate.

All\'Ospedale Geriatrico di Ancona, oltre a questa unità per la cura dell\'Ictus - come hanno spiegato il direttore generale Antonio Aprile e il presidente Inrca don Vinicio Albanesi, coadiuvati da molti interventi tecnici e scientifici dei responsabili delle altre unità marchigiane di Fano, Jesi, San Benedetto e Fermo - è stato presentato il progetto per un punto di Primo Intervento attesissimo per Ancona (il dirigente del Servizio Salute della Regione Marche Carmine Ruta ha sottolineato la rete di sistema che si crea così con l\'altro Pronto Soccorso di Torrette).


Sarà dedicato agli ultrasessantaciquenni ma di fatto servirà tutto il capoluogo e l\'area sud di Ancona risolvendo problematiche legate all\'Urgenza con una rete di servizi che alle spalle ha un grande ospedale attrezzato come il Geriatrico. \"Considero questa di oggi - ha continuato Mezzolani - la premessa di una nuova cultura sanitaria cui dobbiamo guardare con serenità: la Regione ha finalmente chiuso i debiti pregressi e può poggiare la sua azione politica su una più salda stabilità economica\". Solo un anno fa - ha ricordato inoltre l\'assessore regionale - le Marche sedevano al tavolo nazionale delle Regioni con delle criticità che potevano anche far rischiare un commissariamento: oggi siamo fra le sette regioni che hanno passato il vaglio economico ministeriale e siamo la quarta per la qualità e il servizio dell\'Assistenza erogata ai cittadini! Abbiamo però anche delle responsabilità crescenti. Il cittadino che sta male, il paziente sanitario, è la persona più sensibile all\'informazione e alla disinformazione. Non possono circolare con leggerezza illazioni che parlano di autorizzazioni alla circolazione di sostanze come la cannabis se sono impiegate come antidolorifiche, quando invece si è cercato di rendere un servizio in più al cittadino sofferente sulla base dell\'utilizzo di farmaci a base medico-scientifica controllata.


\"Il cittadino - ha concluso Mezzolani - ha bisogno di certezze e di stabilità, programmatiche, economiche, politiche. E di decisioni a cui seguono subito dei fatti. Il rilancio forte dell\'Inrca, che qui oggi vede un passo avanti decisivo, è in accelerazione come previsto nel nostro PSR marchigiano e con l\'assegnazione dell\'Agenzia Nazionale per l\'Invecchiamento alla sede di Ancona e le ottime relazioni con il livello sanitario ministeriale, anche grazie all\'impegno messo da don Vinicio Albanesi, cominciamo a percepire fino in fondo il valore della riforma sanitaria\".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 07 aprile 2008 - 1445 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, almerino mezzolani





logoEV
logoEV