counter

Macerata: chiuse le indagini sulla Maga Clara

maga clara 1' di lettura 05/04/2008 -

Sono tredici le persone truffate dalla Maga Clara, la nota veggente di Potenza Picena, che secondo l\'accusa, avrebbe promesso guarigioni miracolose dietro lauti pagamenti



Truffa aggravata: è questa l\'accusa che pende sul capo di Clara Romano la sedicente maga di Potenza Picena, per cui la procura di Macerata ha chiuso le indagini. Per l\'accusa, la maga che due mesi fa era finita agli arresti domiciliari, avrebbe promesso guarigioni miracolose a malati di tumore, dietro pagamento di compensi compresi tra i trecento ed i cinquemila euro.


La donna, protagonista in passato anche di un filmato di \"Striscia la notizia\", secondo il pubblico ministero, avrebbe approfittato delle condizioni di fragilità delle sue vittime, tredici in tutto, minacciando un peggioramento della malattia, se non fossero state seguite le sue prescrizioni. Entro venti giorni, i legali della signora Romano, Formica di Macerata e Ciucciomei di Ancona, potranno presentare delle memorie. Poi il Gip valuterà l\'archiviazione delle indagini o il rinvio a giudizio. I tredici truffati indicati dall\'accusa, non hanno sporto denuncia.


Nel corso degli anni la maga è stata protagonista in numerosi giornali e tv locali, tra messaggi promozionali e pubblicità, e nel web ha tuttora un sito internet personale, in cui si legge che la maga \"rilascia un CERTIFICATO DI GARANZIA valevole a tutti gli effetti legali dichiarando che, se il lavoro di Magia non dovesse avere esito positivo, la somma versata sarà restituita. Inoltre il compenso stabilito all\'atto non avrà, nella maniera più assoluta, nessun\'altra maggiorazione di sorta.\"






Questo è un articolo pubblicato il 05-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 05 aprile 2008 - 1115 letture

In questo articolo si parla di cronaca, monia orazi





logoEV
logoEV