counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
articolo

Berlusconi ad Ancona attacca Veltroni e rilancia le Marche

1' di lettura
1842

silvio berlusconi

Il leader del Pdl, Silvio Berlusconi, ha tenuto ieri il suo comizio in piazza del Papa ad Ancona, unica tappa marchigiana del suo tour elettorale, sostenendo: “La vostra è una straordinaria regione dal punto di vista imprenditoriale e del lavoro. I marchigiani sono lavoratori molto apprezzabili”.

Al suo arrivo, accolto da una pioggia battente proprio mentre scendeva dall\'auto blindata davanti all\'albergo, si è fermato a scherzare con quanti lo hanno accolto brillantemente. Poi, nel corso del proprio comizio, torna a criticare il leader del Pd, Walter Veltroni, sostenendo che ormai “il re è nudo poiché non è riuscito ad ingannare gli italiani”.


Aggiungendo poi che “sia Veltroni che Di Pietro sono due pensionati della politica, a differenza sua che è il \'nuovo\'”, ed a concluso sostenendo che “questa è la fine di chi pensava di poter ingannare gli italiani, ma che nemmeno Veltroni poteva farlo così a lungo, dopo che ha accumulato 9 miliardi di euro di debiti come sindaco di Roma”.


Poi, in conclusione della visita ad Ancona, il leader del Pdl torna a parlare della città che lo ha ospitato e riprendendo la frase con la quale ha iniziato il comizio: “La vostra è una straordinaria regione dal punto di vista imprenditoriale e del lavoro. I marchigiani sono lavoratori molto apprezzabili”.


Continuando: “ Sono qui anche per fare diventare le Marche un po\' meno rosse perchè nelle Marche c\'è una situazione rossa che non credo corrisponda alla vostra tradizione e al vostro vero sentire”.



silvio berlusconi

Questo è un articolo pubblicato il 03-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 03 aprile 2008 - 1842 letture