counter

Civitanova: a teatro la storia del pagliaccio Ronaldo

ronaldo 3' di lettura 02/04/2008 - Si chiude il sipario del Teatro Cecchetti di Civitanova Marche sulla sezione dedicata alla \'ricerca\' del Convito, la stagione dei Teatri di Civitanova promossa da Comune di Civitanova Marche, Azienda Teatri di Civitanova, Amat, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Regione Marche. Venerdì 4 aprile è in scena La storia di Ronaldo pagliaccio del Mc Donald\'s di Rodrigo Garcia diretto da Giorgio Barberio Corsetti e interpretato da Andrea Di Casa.

Al centro dello spettacolo, in una saltellante autobiografia ragionata, un lavoratore sottopagato costretto a vestire l\'abito giallo del pagliaccio, riflette con amara ironia sul mondo contemporaneo a partire dalla sua personale situazione.



Scrive Giorgio Barberio Corsetti nelle note allo spettacolo: \"Il pagliaccio Ronaldo, ormai noto a tutti perché mascotte dell\'impero dei fast food e simbolo della tanto discussa globalizzazione, è forse il personaggio che meglio rappresenta lo spirito dell\'opera dell\'autore/attore argentino contemporaneo Rodrigo García, che per la prima volta in Italia sarà rappresentato dal giovane attore, Andrea Di Casa.




Espressione di un teatro sempre più volto al sociale e convinto del suo ruolo attivo nella formazione e nella vita dell\'uomo, questo testo si allontana dalla ricerca estetica e descrive, con un linguaggio estremamente concreto e familiare, la realtà del nostro Occidente che affoga nell\'abbondanza e negli eccessi. Risulta evidente la ricerca di un linguaggio critico e creativo, colloquiale, a volte volgare e scioccante, che tende a colpire e a stordire lo spettatore utilizzando la realtà quotidiana, specchio di una civiltà impazzita e irresponsabile. É un teatro decisamente fisico, in cui il testo è inscindibile dalla messa in scena, perché determinato da continui stimoli sensoriali - olfattivi e visivi - che attaccano \"violentemente\" lo spettatore, concedendogli di tanto in tanto anche quel po\' di ironia e di umorismo necessari a smorzare un messaggio altrimenti eccessivamente diretto e brutale.\"

\"La prima volta che sono entrato in un McDonald a mangiare\" - afferma Rodrigo Garcia - \"avevo otto anni, sono stato tre ore a magiare e a giocare come un pazzo. Per me i McDonald sono una cosa molto importante. Avevo degli amici in Danimarca, dovevo prendere un treno alle due di mattina per andare a Copenaghen e allora mi sono messo a cercare un bar vicino alla stazione per mangiare qualcosa. Mi infilai in una stradina stretta e arrivai a un altro bar pieno di ubriachi che iniziarono a rompermi le palle, mi impaurii, ritornai per strada ed entrai nel McDonald. C\'era una guardia e mi dissi: qui mangio al sicuro. Quel giorno mi resi conto che i McDonald sono molto importanti nella mia vita.\"

Il disegno luci dello spettacolo - prodotto da Fattore K. - sono di Gianluca Cappelletti, la scena di Valentina Fusco e Mariano Lucci e i costumi di Marina Schindler.

Per informazioni e biglietti (posto unico numerato euro 10): Teatro Rossini 0733 812936, Teatro Cecchetti 0733 817550, Amat 071 2072439, www.amat.marche.it. Inizio spettacolo ore 21.







Questo è un articolo pubblicato il 02-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 02 aprile 2008 - 1042 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV