counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Civitanova: iniziative a ricordo di Sesto Bruscantini

2' di lettura
1222

Nella seduta di ieri mattina, la Giunta provinciale di Macerata ha approvato la proposta, presentata dal presidente Giulio Silenzi, per l’organizzazione di un’iniziativa a ricordo di Sesto Bruscantini, cantante lirico civitanovese, di cui ricorre quest’anno il quinto anniversario della morte.

dalla Provincia di Macerata
www.provincia.mc.it

La deliberazione approvata rientra nell’ambito del programma provinciale di valorizzazione dei personaggi illustri della terra maceratese. “La sua grande classe e la sua compostezza – sottolinea il presidente Giulio Silenzi – hanno contribuito a rendere unica la personalità di Bruscantini e la Provincia ritiene doveroso ricordarlo sia a quanti lo hanno conosciuto e applaudito, sia ai più giovani. Con questa iniziativa si vuole anche valorizzare un grande artista che ha dato lustro a Civitanova Marche, città dove nacque nel 1919, e a tutte le Marche”.

La manifestazione in ricordo di Sesto Bruscantini, promossa dalla Provincia, vede la collaborazione del Comune di Civitanova Marche e del Pio Sodalizio dei Piceni, oltre al sostegno di Banca Marche. Due gli appuntamenti in programma: il primo a Civitanova Marche, dove in collaborazione con il Comune, venerdì 7 marzo alle 21,15 al teatro Cecchetti si tiene una conferenza concerto. La seconda il 13 marzo a Roma nella sede del Pio Sodalizio dei Piceni, dove la stessa conferenza-concerto viene ripetuta per il pubblico della capitale e in particolare per la numerosa comunità dei marchigiani che hanno ancora nel cuore il ricordo di Sesto Bruscantini.

Alla conferenza-concerto prenderanno parte Andrea Foresi, musicista civitanovese, i cantanti Andrea Pistolesi (baritono), Mirco Palazzi (basso) e il pianista Hong Joo Hun. La critica musicale riconosce a Sesto Bruscantini “l’essere riuscito a coniugare il repertorio tradizionale con le frequentazioni operistiche più diverse ed originali, tanto da rimanere una pietra miliare lungo il corso della storia dell’interpretazione lirica di tutti i tempi”.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 27 febbraio 2008 - 1222 letture