counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Ascoli: conto alla rovescia per il Micam

2' di lettura
1261

Ultimi preparativi per il più importante appuntamento fieristico della calzatura, che vedrà protagoniste la maggior parte delle aziende calzaturiere locali.

dagli Organizzatori

Il mondo della calzatura, in particolare quello locale, è in fermento per l'ormai prossimo appuntamento fieristico con il Micam Shoevent, che quest'anno riserva due importanti novità: ha anticipato la data di circa un mese, iniziando il prossimo 26 Febbraio fino al 29, e si posiziona all'interno della settimana anzichè nel weekend, per facilitare i numerosi visitatori che accorreranno da tutta Italia e da tutto il mondo.

Tante saranno le interessanti e immancabili novità che le aziende del distretto fermano-maceratese presenteranno per la prossima collezione autunno/inverno 2008-2009.

Come, ad esempio, il Calzaturificio Mary di Fermo, che con il suo marchio “Lella Baldi” proporrà alle sue clienti le nuove tendenze moda, femminili ed eleganti, per la prossima stagione. O come il Calzaturificio Gianfranco Butteri di Montegranaro, che si rivolge principalmente a una clientela maschile ma da qualche stagione realizza anche una raffinata collezione dedicata alla donna. Presenti anche il Calzaturificio Ernesto Dolani di Sant'Elpidio a Mare, con una collezione maschile che comprende sia articoli eleganti che sportivi, e il Calzaturificio Saint Ferry di Montegranaro, che produce scarpe da uomo classiche ma innovative, firmate “Koil”. Tutte all'insegna della classe, dello stile e del Made in Italy.

Tante sono anche le aspettative e le speranze riposte in questa fiera, che ormai è diventata la manifestazione espositiva più nota e importane in questo settore a livello internazionale e che rappresenta il termometro dell'andamento delle vendite e delle prospettive future.

E i grandi numeri sono sempre positivi: la scorsa edizione di Settembre ha contato infatti oltre 46.000 operatori del settore che hanno visitato gli stand, mentre i buyer stranieri sono saliti a quota 23.000 visitatori, con una crescita del 5% rispetto all’anno precedente. Sono 73 mila i metri quadrati del nuovo centro di Rho che ospiteranno i quasi 1.700 espositori, di cui oltre 500 stranieri e 1.100 italiani, mentre le aziende del distretto fermano saranno circa 200.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 25 febbraio 2008 - 1261 letture