counter

Confermata la condannato il giovane per il lancio dei sassi dal cavalcavia

1' di lettura 30/11/-0001 -
La Corte d'appello di Ancona ha confermato la condanna a 5 anni per il giovane che lancio' sassi sull'A14 nel 2005.

di Sudani Alice Scarpini
redazione@viveresenigallia.it


Il ragazzo 19enne, insieme a tre complici di età compresa tra i 15 e i 17 anni, e' stato ritenuto responsabile di due successivi lanci all'altezza del cavalcavia 150, nel tratto stradale compreso tra Marzocca di Senigallia e Marina di Montemarciano, che solo per una casualita' non provocarono feriti.

Il ragazzo era già stato condannato a cinque anni di carcere per tentato omicidio plurimo aggravato dal gip di Ancona nel Marzo scorso.

Il fatto risale al dicembre 2005 quando la giovane banda lanciò dei sassi dal cavalcavia colpendo un pullman in transito con a bordo circa trenta persone.

L'autista, in tale occasione, fu fortunato a restare illeso ma allo stesso tempo bravo e attento a mantenere il controlllo del mezzo, evitando così una tragedia.

   

EV




Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 14 febbraio 2008 - 1130 letture

In questo articolo si parla di redazione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/epQb





logoEV
logoEV