Presentate le opere finaliste del premio nazionale libro per l'ambiente

3' di lettura 30/11/-0001 -
Pace, camorra, disagio adolescenziale, teoria dell'evoluzione, integrazione razziale, sostenibilità ambientale, educazione sessuale, cittadinanza attiva. Sono questi i temi oggetto dei libri finalisti della decima edizione del “Premio nazionale libro per l’ambiente”, concorso per editoria di qualità ambientale promosso da Legambiente e La nuova Ecologia, che coinvolge, in qualità di lettori-giurati, 2000 alunni tra gli 8 e i 14 anni di circa 100 classi di scuole primarie e secondarie di primo grado delle province di Ancona e Macerata.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it


I sei volumi selezionati da una commissione di esperti, su un totale di circa 67 opere pervenute da tutta Italia in risposta all’omonimo bando, sono stati presentati questa mattina in Regione, alla presenza dell’assessore regionale all’Ambiente, Marco Amagliani, dell’assessore all’Ambiente della Provincia di Ancona, Marcello Mariani, del coordinatore nazionale del Premio, Tito Vezio Viola, e del presidente di Legambiente Marche, Luigino Quarchioni.

“Iniziative come questa – ha detto Amagliani – rivolte alle giovani generazioni trovano e troveranno sempre il sostegno di questo assessorato. E’ ai giovani che dobbiamo parlare. In essi sono racchiusi il cuore e la mente ancora da formare e quindi aperti ad accogliere messaggi alti come è quello che spinge alla lettura e a riflettere sui temi legati alla sostenibilità ambientale. E’ su questo che dobbiamo insistere e nei giovani troveremo interlocutori attenti”.

Gli oltre 2000 alunni nei prossimi mesi saranno impegnati in classe nella lettura dei testi finalisti, vestendo i panni di membri della giuria popolare, e saranno chiamati poi a vere e proprie votazioni segrete, ai successivi spogli pubblici e conta dei voti, fino alla festa finale di premiazione e incontro con i vincitori, che si terrà nei primi giorni di giugno prossimo.

I libri prescelti, si contenderanno un premio di 516 euro e potranno fregiarsi della dizione “Premio Libro per l’ambiente 2008 - libro consigliato da Legambiente”. Dei sei selezionati, tre appartengono alla sezione divulgazione scientifica e tre a quella narrativa. Della prima fanno parte “Kaspar, bravo soldato”, di Guido Sgardoli, Editoriale Giunti Junior, Firenze; “Ragazzi di camorra”, di Pina Varriale, Piemme - battello a vapore, Alessandria; “Il ragazzo che non mangiava le ciliegie”, di Sarah Weeks, Beisler Editore, Roma. Della seconda sezione, i testi in finale sono: “Mini Darwin”, di Simona Cerrato, Editoriale Scienza, Trieste; “I nati ieri e quelle cose lì”, di L.Magni, R.Luciani Fatatrac, Carthusia Editore, Milano; “Vivere la città”, di M. Da Costa Goncalves, G. Galand, Zoo Libri Editore, Reggio Emilia.

Il concorso di quest'anno è dedicato a Maria Maltoni e realizzato con il contributo di Regione Marche - Assessorato all’Ambiente; Provincia di Ancona - Assessorato all'Ambiente; Provincia di Macerata - Assessorato all'Ambiente e Assessorato ai diritti dei bambini; Comune di Ancona -Assessorato alla Pubblica Istruzione; Comunità Montana Esino Frasassi-Parco Gola della Rossa e Frasassi; Parco del Conero e con il patrocinio dell'Ufficio scolastico regionale, Provincia di Ascoli Piceno e Provincia di Pesaro-Urbino e Garante Regionale per l'Infanzia e l'Adolescenza.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 30 gennaio 2008 - 766 letture

In questo articolo si parla di regione marche





logoEV