counter

Ancona: 400 e triplo da record al Palaindoor

3' di lettura 30/11/-0001 -
E’ di nuovo atletica e subito record al Palaindoor di Ancona. 48.86 è il crono da record dell’allievo Eusebio Haliti, specialista dei 400hs, che sul doppio giro di pista indoor è sceso di 26 centesimi sotto il crono della MPI (49.12) stabilita da Danilo Bertaggia il 29 gennaio 1983 a Genova.

da Fidal Marche


Peccato che la performance dell’atleta, classe 1991, della Polisportiva Rocco Scotellaro e allenato da Antonio Ferro non possa essere ufficialmente registrata come record tricolore, in quanto Haliti, di orgini albanese, non ha ancora acquisito la cittadinanza italiana. La pedana da cui il 5 febbraio del 2006 il finanziere Fabrizio Donato era decollato verso i 17,33 m del record italiano indoor, ha visto subito rivelarsi gran mattatori i due allievi del tecnico Raimondo Orsini: Daniele Greco (Atl. Bruni Pubbl. Vomano) e Leonardo Bruno (Salento Atl. Matino). Per Greco è stato un crescendo (12,95 – 14,97) fino al terzo salto quando il suo hop-step-jump è arrivato ai 15,69 m, misura che rappresenta anche la terza migliore prestazione italiana juniores all-time, a 47 cm dal record di Andrew Howe (16,16 m). Di 15,05 m, il salto con cui ha chiuso la sua gara.

Bene anche il suo giovane compagno di allenamenti, l’allievo sedicenne Leonardo Bruno, alle prese con una rincorsa di 18 appoggi che forse non gli consentito di esprimere al meglio le sua solita brillantezza, al secondo tentativo è atterrato a 14,29 m. A seguire per lui 14,26, 13,96 e 14,20 m. Li rivedremo entrambi domenica prossima sempre al Palaindoor, nuovamente a caccia del salto giusto. Due note, entrambe al maschile, dal rettilineo dei 60 m con il miglior crono, 6.83 (6.86 B), fatto registrare da Roberto Donati (Valsugana Trentino) e l’ennesimo sfortunatissimo infortunio dello junior sangiorgese Luca Santori (Atl. Sangiorgese Tecnolift) che, dopo aver stravinto la prima batteria con un più che promettente 7.04, a pochi metri dal traguardo della finale si è stretto dolorosamente la coscia destra finendo a terra.

Nelle altre gare del programma, vittorie di Matteo Costanzi nell’asta (4,30), di Ilaria Giretti (Sport Atl. Fermo) nei 60 (8.01), di Silvia Cenni (Olimpus San marino) nel lungo (5,45) e della sua compagna di squadra Milena Tura nell’alto (1,62). Nei 400 femminili, 59.64 per Beatrice Mazza (Italgest Athletic Club), mentre nei 1000 m successi di John Thomas Neri (La Fratellanza MO – 2:31.87) e di Alessandra Finesso (Ass. Sport Padova – 2:55.56). Domani, altra giornata ricca di atletica al Palaindoor di via della Montagnola con il Gran Premio delle Prove Multiple Giovanili, al mattino, e il secondo Meeting Nazionale a partire dalle ore 15:30.

   

EV




Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 14 gennaio 2008 - 1330 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, ancona, fidal

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/epKn





logoEV
logoEV