counter

Macerata: immigrazione nelle Marche, presentato un film documentario

2' di lettura 30/11/-0001 -
“L’immigrazione è un fenomeno, la sicurezza è un problema. Le due cose non possono essere assolutamente legate”.

dalla Provincia di Macerata
www.provincia.mc.it


Lo ha detto con forza l’assessore alle politiche sociali della Provincia di Macerata, Alessandro Savi, nel suo intervento all’incontro-dibattito per la presentazione del film-documentario del regista ed antropologo Giorgio Cingolani, “Hospes: immigrazione nelle Marche: identità ed integrazione”, prodotto dall’assessorato all’immigrazione della Regione.

L’incontro è stato organizzato in collaborazione con l’Anolf (Associazione nazionale oltre le frontiere) - Cisl “per rendere giustizia – ha detto Savi –al fenomeno migratorio nel maceratese e nelle Marche”. In regione gli immigrati sono oggi più di centomila e la provincia di Macerata, con l’8,1% di residenti stranieri, è quella che ne conta percentualmente di più. La media nazionale è del 5,2% e quella regionale il 6,2%. Le altre tre province marchigiane presentano le seguenti incidenze: Ancona 6%, Pesaro Urbino 6%, Ascoli Piceno 5,2%.

Di fronte ad una platea quasi completamente costituita da immigrati (soprattutto africani ed asiatici) è stato spiegato come il film-documentario – già disponibile in dvd – intenda “promuovere l’espressione, la conoscenza e l’integrazione fra le diverse culture e favorire un clima di reciproca comprensione per prevenire fenomeni di discriminazione ed intolleranza razziale e di xenofobia”. Il film affronta il tema dell’inserimento lavorativo e scolastico e nello stesso tempo analizza la valenza culturale della presenza degli immigrati nelle Marche, evidenziandone alcune peculiarità attraverso una ricerca sull’origine e sull’evoluzione negli anni del fenomeno migratorio. Dopo la presentazione avvenuta nella sala convegni della Provincia a Piediripa di Macerata, il film sarà presentato nelle prossime settimane a Recanati, Tolentino, Corridonia, Morrovalle e San Severino Marche, realtà provinciali dove forte è la presenza di extracomunitari.

Nella foto, l’assessore Alessandro Savi ed il presidente di ANOLF Macerata, Abdelahad Dourasse (al centro) alla presentazione del film “Hospes”.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 18 dicembre 2007 - 992 letture

In questo articolo si parla di provincia di macerata





logoEV
logoEV