counter

Ancona: Remo Girone e Annamaria Guarnieri per una Lunga Giornata verso la Notte

4' di lettura 30/11/-0001 -
Arriva al quarto appuntamento la Stagione Teatrale 2007-08 del Teatro Gentile, cartellone teatrale del Comune di Fabriano/Assessorato alla Cultura organizzata dal Teatro Stabile delle Marche e sostenuta da Carifac e Faber.

dal teatro Stabile delle Marche


Sabato 15 e domenica 16 dicembre in scena Lunga giornata verso la notte di Eugene O’Neill con una coppia di grandi attori come Remo Girone e Annamaria Guarnieri in scena assieme a Luca Lazzareschi e Daniele Salvo; la regia è di Piero Maccarinelli, le scene sono di Giovanni Carluccio, con le musiche di Antonio Di Pofi e i costumi di Nanà Cecchi; la produzione è di Teatro e Società.

La lunga giornata è quella trascorsa nel 1912 dalla famiglia Tyrone in realtà la famiglia dell’autore nell’abitazione di campagna in Connecticut. Chiusi in casa i quattro personaggi: madre, padre e i due figli, iniziano una conversazione tranquilla al mattino di una giornata che si annuncia come un lungo viaggio del giorno verso la notte. Il sole splende, è una bellissima giornata, poi arriverà la nebbia…. Questo viaggio nel profondo della loro anima li porterà a svelare le dinamiche che reggono faticosamente, fra frustrazioni e successi, malattie e piccole incombenze quotidiane, la complicata rete dei loro rapporti e delle loro vite. Lunga giornata verso la notte è un testo di un’impressionante contemporaneità. I temi che l'autore affronta sono ancora oggi forti perché rappresentano lucidamente la crisi dell'epoca in cui viviamo. L'ambizione e la sete di denaro si confrontano ed entrano in conflitto con l'affetto, i sentimenti e i legami di sangue. Ma è anche il testo che rivela più di ogni altro inferni e paradisi dell’istituzione familiare, la complessità di quattro esseri al bordo della loro vita spirituale e morale. Falsi valori, luci artificiali per un viaggio verso l'oscurità, il profondo, la soglia del conscio e dell’inconscio ma anche tanto bisogno di amore fino all’ultima straziante dichiarazione. A ponte fra umano e divino la quotidiana lotta di poveri piccoli uomini feroci.

Scritto nel 1956 (e rappresentato postumo nello stesso anno a Stoccolma), dopo alcuni capolavori quali Desiderio sotto gli olmi, Strano interludio, Il lutto si addice ad Elettra, e dopo un Premio Nobel per la letteratura, Lunga giornata verso la notte si pone come uno spietato riepilogo di tutta la drammaturgia di O'Neill.

Un grande spettacolo, che racconta un viaggio verso il buio: “…Per un secondo vedi, e vedendo il segreto, sei il segreto. Per un secondo il significato esiste! Poi qualcuno lascia ricadere il velo e tu sei solo, di nuovo smarrito nella nebbia e avanzi barcollando verso nessun luogo, senza alcuna ragione….” Eugene O’Neill.

La stragione prosegue il 19 e il 20 gennaio con una produzione Sistema Teatro Marche/ Teatro Stabile delle Marche per il Progetto Palcoscenico Marche/futura memoria che vede in azione una delle migliori giovani Compagnie teatrali delle Marche, che, con la regia di Michele Modesto Casarin, porta in scena un Goldoni divertente e sfacciato “I due gemelli veneziani”. Si prosegue il 2 e 3 febbraio con il grande maestro Bertolt Brecht e “Le storie del signor Keuner” con Moni Ovadia in esclusiva regionale, per la prima volta a Fabriano; poi a seguire “La vedova scaltra” in esclusiva regionale il 16 e 17 febbraio con la regia di Lina Wertmüller e protagonista Raffaella Azim; il balletto di Roma a marzo l’8 e il 9 porta in scena, con le coreografie di Fabrizio Monteverde, l’affascinante “Bolero” di Ravel. Per concludere alla grande l’1 e il 2 aprile arriva “Peter Pan” esaltante e pirotecnico spettacolo accompagnato dalle musiche di Edoardo Bennato, con Manuel Frattini protagonista assoluto.

Biglietteria aperta giovedì e venerdì dalle 16 alle 19.30, il sabato dalle 10 alle 13 e nei giorni di spettacolo dalle 16 fino a inizio spettacolo. orario spettacoli: sabato recita serale ore 21.15 domenica recita pomeridiana ore 17.00 per informazioni: Teatro Gentile biglietteria 0732.3644





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 14 dicembre 2007 - 817 letture

In questo articolo si parla di ancona





logoEV
logoEV