counter

Ancona: da lunedì nuovi limiti per il traffico in centro

4' di lettura 30/11/-0001 -
Scatta lunedì 17 dicembre nel territorio di Ancona la nuova ordinanza di limitazione del traffico veicolare. Il provvedimento –che fa seguito ad altri adottati negli ultimi anni- è motivato dalla necessità di migliorare la qualità dell'aria, e quindi la salute dei cittadini, un obiettivo raggiungibile con l'adozione di provvedimenti di limitazione del traffico veicolare privato, selettivi nei confronti delle tipologie di veicoli che maggiormente contribuiscono all'inquinamento atmosferico.

dal Comune di Ancona
www.comune.ancona.it


Tali veicoli inquinanti sono le autovetture alimentate a benzina e diesel immatricolate prima del 1993 non conformi alla direttiva 91/441/CE; i veicoli a benzina o diesel adibiti al trasporto merci con capacità di carico inferiore o uguale a 3,5 t immatricolati prima del 1994 non conformi alle direttive 91/441/CE e 93/59/CE e i ciclomotori non omologati ai sensi della direttiva 97/24/CE. Dalle ricerche scientifiche emerge con evidenza che le emissioni di benzene e di polveri inalabili PM10, NO2 e CO prodotte dai veicoli di cui sopra risultano essere causa di malattie di tipo acuto, agendo soprattutto a livello dell'apparato cardio-circolatorio e respiratorio oppure tipo cronico, con effetti cancerogeni, in particolare sull'apparato emopoietico.

L’ordinanza sarà in vigore nei giorni di lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e venerdì nella fascia oraria 09,00-17,00. Rispetto ai precedenti provvedimenti in materia, i confini del centro abitato all’interno del quale sussiste il divieto sono stati modificati, restringendoli alla zona Piano San Lazzaro-centro (piazza Ugo Bassi-Via Bocconi; Viale della Vittoria-Via Trieste) ed i varchi sono pertanto diminuiti, rendendo più facilmente eseguibili i controlli da parte della Polizia municipale. Riguardo alla zona Archi, il divieto per i veicoli non a norma sarà valido a partire da Largo Borgo Pio ( dunque dopo il parcheggio degli Archi, andando in direzione centro, e non prima dello stesso come nell’ordinanza precedente) .

Sono esonerati dai divieti di transito previsti nella presente ordinanza i seguenti veicoli:
1.veicoli elettrici, ibridi, alimentati a metano o GPL o bifuel (benzina-metano o benzina-GPL);
2.veicoli con almeno tre persone a bordo;
3.veicoli delle Forze di Polizia, Vigili del Fuoco e della Protezione Civile in servizio di emergenza e di soccorso;
4.veicoli delle pubbliche assistenze, compresi i medici di servizio;
5.veicoli in dotazione allo Stato e alla Pubblica Amministrazione;
6.veicoli adibiti all'igiene urbana;
7.veicoli diretti agli imbarchi e all’Area Portuale;
8.veicoli al servizio delle persone invalide munite dal contrassegno di cui all'art. 12 del D.P.R. 24 Luglio 1996 n. 503;
9.veicoli diretti alle strutture sanitarie pubbliche o private per sottoporsi a visite mediche, cure e analisi programmate o per esigenze di urgenza sanitaria;
10.veicoli al seguito delle cerimonie funebri;
11.veicoli di operatori commerciali su aree pubbliche dirette o provenienti dai mercati;
12.veicoli che trasportano merci deperibili;
13.i veicoli delle imprese artigiane regolarmente iscritte alla Camera di Commercio , Industria , Artigianato e Agricoltura per l’esercizio in uno dei settori economici sottoelencati: istallazione e manutenzione ascensori e impianti di sollevamento istallazione , riparazione e manutenzione impianti idrosanitari assistenza e riparazione apparecchi radio TV e/o elettrodomestici costruzione e riparazione apparecchiature elettroniche vetrai falegnami edili (muratori e imbianchini) lavanderie fiorai imprese di pulizia
14.veicoli utilizzati dai lavoratori con sede e turni di lavoro tali da impedire la fruizione dei mezzi di trasporto pubblico, previa certificazione del datore di lavoro;
15.veicoli con targa estera;
16.veicoli utilizzati per il trasporto di studenti , limitatamente al percorso casa/scuola e agli orari di inizio e fine dell’attività didattica;
17.Motocicli e ciclomotori utilizzati dagli studenti limitatamente al tragitto casa-scuola e scuola-casa;
18.Veicoli dei docenti che per motivi di servizio debbono spostarsi da un istituto scolastico all’altro;
19.veicoli denominati “auto d’epoca”;
20.veicoli impegnati per particolari o eccezionali attività a discrezione degli Agenti della Polizia Municipale con le seguenti modalità: il personale di Vigilanza autorizzerà verbalmente il transito dando comunicazione radio alla Centrale Operativa; inoltre in presenza sempre di particolari o eccezionali attività la Polizia Municipale potrà rilasciare permessi per la circolazione indicando gli estremi del veicolo, l'orario e il tragitto.

In deroga ai divieti di transito stabiliti con la presente ordinanza sono normalmente aperti alla circolazione veicolare gli itinerari interni per raggiungere la viabilità extraurbana. Per l’inosservanza delle disposizioni in materia di limitazione della circolazione veicolare verrà applicata la sanzione amministrativa pecuniaria da € 71,00 a € 286,00





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 14 dicembre 2007 - 834 letture

In questo articolo si parla di ancona





logoEV
logoEV