counter

Civitanova: i maestri dell'arte contemporanea in mostra all'Auditorium

3' di lettura 30/11/-0001 -
Il Comune di Civitanova Marche, l’Azienda Speciale Teatri di Civitanova e la Pinacoteca Comunale “Marco Moretti”, in collaborazione con la Civica Raccolta del Disegno di Salò , propongono un evento culturale singolare dedicato ai più celebri artisti italiani dal dopoguerra ai giorni nostri: la mostra "Segni del XX secolo. I Maestri dell'Arte Contemporanea della Civica raccolta di Salò”.

da Amat


Allestita presso l'Auditorium Sant'Agostino di Civitanova Marche Alta, l’esposizione si inaugura domenica 16 dicembre alle ore 17,30 presso il Teatro Annibal Caro di Civitanova Marche Alta e rimane aperta fino al 27 gennaio.

La collezione della Civica raccolta del Disegno di Salò si distingue in ambito nazionale come espressione unica di una cultura artistica, quella del disegno, quasi dimenticata La storia della Civica raccolta del disegno di Salò prende forma, nel 1983, da una passione e si concretizza, in più di venti anni, in una collezione che oggi conta trecento nomi del panorama artistico nazionale e circa seicento disegni del Novecento italiano.

A Civitanova Marche viene presentata una selezione raffinata e significativa di oltre sessanta disegni originali, tempere su carta, pastelli e collage che bene presentano, attraverso forme, segni, disegni, studi e sfumature le proposte intellettuali, le correnti di pensiero artistico, la ricerca della forma e della figura che caratterizza il percorso comunicativo del secolo da poco trascorso. Il fruitore può godere del disegno non più e non solo come momento di preparazione per un'opera o ricerca per una forma perfetta, ma il disegno come momento di creazione e comunicazione di un intimo sentire.

Il percorso museale è pensato cronologicamente e scandito da pannelli didattici per permettere una lettura esaustiva che vuole prediligere la conoscenza, attraverso le tecniche e le espressioni del disegno, dell'arte italiana. Si vuole offrire al pubblico, accanto ai mostri sacri come De Pisis, Licini, Romani, Capogrossi e Sironi, artisti come Fontana, Morlotti, Traccani, Chighine, Mucchi, che in maniera diversa, negli anni '40 e '50, si sono legati all'esperienza realista, e poi Baj e Cagli fino a Savinio, Fioroni, Ciarrocchi e i rappresentanti del nuovo "spazialismo" e del "concettuale".

L’esposizione di Civitanova vuole risvegliare l'interesse per il disegno come primo, semplice, spontaneo ed autentico veicolo di comunicazione, il disegno come opera d'arte e come embrione dell'opera d'arte. Puntare l'attenzione su questo universo creativo vuol dire offrire, di grandi artisti, una dimensione inconsueta e indicare al pubblico un insolito percorso di esperienza e ricerca, ma nel contempo vuole porre nella giusta considerazione il percorso museografico permanente della Pinacoteca Comunale "Marco Moretti" dedicato al '900 italiano che, in questa felice occasione, torna a proporre la sua precipua qualità artistica e completezza storica.

L'ingresso alla mostra è gratuito. Gli orari di apertura al pubblico sono: per il mese di dicembre e fino al 6 gennaio tutti i giorni, eccetto il lunedì, dalle ore 17 alle ore 20. Dopo il 6 gennaio e fino al 27 gennaio la mostra è aperta al pubblico nei giorni di venerdì, sabato e domenica dalle ore 17 alle ore 20. Per tutto il periodo e negli stessi orari si può visitare la Pinacoteca Comunale "Marco Moretti". Seguendo un percorso inaugurato con successo, anche in questa occasione sono previste per le scuole di ogni ordine e grado delle visite guidate gratuite, condotte da personale specializzato.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 13 dicembre 2007 - 798 letture

In questo articolo si parla di civitanova marche





logoEV
logoEV