counter

Spacca: “Conti in ordine, nessuna magia, ma molto lavoro”

2' di lettura 30/11/-0001 -
“Nessuna magia, ma molto lavoro per il diritto alla salute dei cittadini marchigiani”: così il Presidente Gian Mario Spacca replica, dall’Aeroporto di Roma prima di partire per New York , al Consigliere Castelli.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it


Spacca ribadisce che “la situazione dei conti della sanità marchigiana nel 2007 è in ordine e sotto controllo. Siamo dunque usciti dal timore di un crack finanziario che ha attraversato l’ultimo quinquennio e che era stato da molti teorizzato. Infatti, la gestione economica annuale 2007 dalla sanità regionale è tornata in equilibrio: ciò si evince dalle cifre e non dagli ‘incantesimi’. Questa novità è da sottolineare positivamente, anche perché ottenuta senza abbassare i livelli della produzione sanitaria, ovvero senza penalizzare i servizi ai cittadini, come evidenziano i dati ufficiali del governo clinico del Servizio salute regionale.

Naturalmente non dobbiamo abbassare la guardia! C’è un passivo accumulato negli anni passati di -108 milioni di euro da recuperare. Però anche su questo fronte i risultati del nostro programma di rientro stanno arrivando: nel 2007 tale passivo viene dimezzato a -53 milioni, e si prevede un ulteriore consistente rientro anche nel prossimo anno.

Ora, l’attenzione si deve concentrare sull’attuazione del Piano sanitario, che chiama prepotentemente in causa la gestione manageriale della sanità regionale, finalizzata alla qualificazione dei servizi dei presidi sanitari ed all’integrazione socio sanitaria.

Infine, in presenza di una riduzione dei trasferimenti centrali, la Regione si fa carico nel proprio Bilancio di previsione 2008 di reperire la risorse necessarie a sostenere una politica sociale soprattutto rivolta gli anziani ed ai non-autosufficienti, indispensabile per la coesione della nostra comunità”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 12 dicembre 2007 - 823 letture

In questo articolo si parla di sanità, regione marche, gian mario spacca