counter

Macerata: un convegno sulla comunicazione scientifica moderna

2' di lettura 30/11/-0001 -
Gli inizi della comunicazione scientifica moderna. E' questo il tema conduttore del convegno e del seminario “Pensando con gli oggetti” organizzati dalla Facoltà di Scienze della Comunicazione dell'Università di Macerata da lunedì a sabato, 10-13 dicembre nella sede in via Don Minzoni. Il corso sarà tenuto da un docente di levatura internazionale, Domenico Bertoloni Meli, pesarese di origine, oggi professore del Dipartimento di storia e filosofia della scienza della Università dell’Indiana a Bloomington.

dalla Università di Macerata
www.unimc.it


L’occasione consente agli studiosi, agli studenti e a tutte le persone interessate una riflessione aggiornata sul dibattito più recente riguardo agli inizi della comunicazione scientifica moderna anche in riferimento alla interazione tra le varie discipline scientifiche, quali matematica fisica e medicina, attraverso tematiche come “Metodo galileiano e geometrizzazione nei testi e nelle immagini: Steno”, “Meccanicismo e anatomia microscopica: Pecquet, Descartes, e Malpighi” e “Nuove tecniche di indagine e rappresentazione: Swammerdam e Ruysch“.

Questo appuntamernto si inserisce tra le iniziative della Facoltà volte a valorizzare il contributo del nostro territorio nell’ambito globale. Il professor Bertoloni Meli è, infatti, uno di quei marchigiani che, attraverso il proprio lavoro, fornisce un contributo riconosciuto al progresso della cultura nel mondo. Egli è stato, infatti, membro dell’Institute for Advanced Studies di Princeton, ossia il celebre istituto di ricerca ove operò Albert Einstein. Dai primi studi nel Liceo scientifico di Pesaro e dalla laurea in fisica all’Università di Pavia (Collegio Ghislieri), è passato all'Università di Magonza fino al Ph.D. a Cambridge (St. John’s College) e alla cattedra di Storia della scienza a Bloomington.

I suoi interessi di ricerca sono diversificati ed includono Leibniz e Newton, la matematica e la meccanica dal XVI al XVIII secolo, la medicina nella rivoluzione scientifica. E’ stato fellow di molti istituti tra i quali Dibner Istitute, Jesus College-Cambridge, Wellcome Trusti. Tra le sue pubblicazioni si distinguono: ”Thinking with Objects: The transformation of Mechanics in the 17thCentury” (Johns Hopkins 2006), "Blood, monsters, and necessity in Malpighi's De polypo cordis", Medical History, 2001, “Marcello Malpighi, anatomista e medico”, Olschki - Firenze, 1997, "Francesco Redi e Marcello Malpighi: ricerca anatomica e pratica medica", in W. Bernardi and L. Guerrini, eds, Francesco Redi (Firenze, Olschki, 1999), "The archive and consulti of Marcello Malpighi", Archives of the Scientific Revolution, ed. by M. Hunter (Woodbridge: The Boydell Press, 1998, “Equivalence and Priority”: Newton Versus Leibniz, (Oxford University Press, 1993).

Per maggiori informazioni, contattare la segreteria organizzativa (tel. 0733 2582521/2582515, e-mail presidenzacomunicazione@unimc.it). Il modulo d’iscrizione è scaricabile dal sito: www.unimc.it/comunicazione.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 10 dicembre 2007 - 985 letture

In questo articolo si parla di macerata, università di macerata