counter

Pesaro: scene di battaglia al San Giovanni, un libro della Provincia

2' di lettura 30/11/-0001 -
Verrà presentato venerdì 7 dicembre, alle ore 17, all’Auditorium di Palazzo Montani Antaldi a Pesaro, il volume “Immagini di guerra al San Giovanni, le pitture murali di Enzo Bonetti a Pesaro” realizzato da Grazia Calegari su iniziativa della Provincia di Pesaro e Urbino (assessorato Beni storici, artistici e archeologici) e con il contributo della Banca di Credito Cooperativo di Gradara.

dalla Provincia di Pesaro e Urbino
www.provincia.pu.it


Si tratta di un libro che illustra e documenta le pitture murali realizzate alla fine degli anni Trenta all’interno del complesso del San Giovanni di Pesaro (che dal 1867 al 1976 fu adibito a distretto militare) da un giovane soldato e promettente pittore, Enzo Bonetti di Fano, a cui era stato chiesto dal suo comandante di immortalare “le magnifiche sorti” della patria e l’audacia del soldato italiano.

Scene di battaglie con cavalli e milites della guerra fra Romani e Cartaginesi e persino elefanti furono dipinti da Bonetti sui muri del San Giovanni. Si deve ad un altro artista, Claudio Cesarini (che con Bonetti era solito incontrarsi lungo via Passeri per parlare di arte e di vita) e all’assessore provinciale ai Beni storici, artistici e archeologici Paolo Sorcinelli, l’idea di una valorizzazione culturale dell’intero ciclo pittorico che il convento di San Giovanni custodiva da quasi 70 anni. A presentare il volume sarà il professor Renato Barilli dell’Università di Bologna, con gli interventi del presidente della Provincia Palmiro Ucchielli, dell’assessore provinciale Paolo Sorcinelli e del presidente della Banca di Credito Cooperativo di Gradara Fausto Caldari.

“Ammirando e ragionando di arte e di storia – spiegano il presidente Palmiro Ucchielli e l’assessore Paolo Sorcinelli – abbiamo capito che il lavoro di Bonetti non poteva restare segreto e che il progetto ‘Arte nascosta’ della Provincia doveva fare il primo passo. Da quel giorno Michele Sereni cominciò a fotografare le pitture e Grazia Calegari a studiarne la cifra storico – artistica, per arrivare al libro, curato graficamente dallo studio Nicola Sancisi e pubblicato dalla casa editrice Bonomia University Press di Bologna”.

“Questa iniziativa della Provincia – dice il presidente della BCC di Gradara Fausto Caldari – ci ha offerto l’opportunità di contribuire alla valorizzazione di un pezzo, insolito, di patrimonio storico, custodito nel cuore della città di Pesaro ma sconosciuto alla gran parte dei pesaresi”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 05 dicembre 2007 - 1022 letture

In questo articolo si parla di provincia di pesaro urbino





logoEV
logoEV