counter

Pesaro: all’ex carcere la nuova sede del circolo “Mengaroni”

2' di lettura 30/11/-0001 -
Oggi, mercoledì 5 dicembre, alle ore 17, verrà inaugurata, alla presenza del presidente della Provincia di Pesaro e Urbino Palmiro Ucchielli e del sindaco Luca Ceriscioli, la nuova sede del “Circolo Mengaroni” nei locali ristrutturati nell’area dell’ex Carcere minorile, di proprietà della Provincia.

dalla Provincia di Pesaro e Urbino
www.provincia.pu.it


Si tratta di un appuntamento importante per i giovani pesaresi e per le istituzioni, visto che le attività del circolo sono rimaste sospese per lungo tempo a causa dell’inagibilità dei locali comunali di via delle Vetrerie. I nuovi locali erano stati individuati dal presidente Ucchielli, dal sindaco Ceriscioli e dal presidente del circolo Mengaroni che avevano svolto uno specifico sopralluogo: dopo la messa a punto del progetto e le necessarie autorizzazioni, nel maggio scorso erano iniziati i lavori, per una spesa complessiva di 165mila euro, finanziati in quota paritaria da Provincia e Comune.

La sede del circolo occupa una superficie coperta di circa 200 mq. ed uno spazio esterno di circa 220 mq. In considerazione del contesto di abbandono dell’intera struttura, gli Uffici tecnici hanno posto particolare attenzione nel rendere sicuri gli spazi esterni ricorrendo a lavori aggiuntivi che hanno lievemente protratto la data di consegna dei locali.

“Con l’apertura del circolo – evidenzia con soddisfazione il presidente della Provincia Palmiro Ucchielli - viene raggiunto un primo obiettivo relativo al recupero e riuso degli spazi dell’ex carcere minorile. La Provincia, infatti, acquistò nel 2000, per la cifra di 8,5 miliardi di vecchie lire, l’intera area della soppressa struttura penale, con l’intento di collocare, negli spazi dell’antico Convento di Santa Maria degli Angeli, la nuova sede del Centro per l’impiego e la formazione di Pesaro, nonché per bandire un concorso di idee, già attuato insieme al Comune di Pesaro, per il recupero dell’intera area, compreso l’edificio contenente le celle penitenziarie da destinare, in parte, a spazi per gruppi giovanili, il cui utilizzo verrà nuovamente concordato tra Provincia e Comune. Il prossimo appuntamento sarà il restauro dell’antico Convento, per il quale è stato già approvato il progetto dei lavori, per un importo di 5 milioni e 300mila euro, di imminente appalto”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 05 dicembre 2007 - 1480 letture

In questo articolo si parla di provincia di pesaro urbino





logoEV
logoEV