counter

Ancona: la scuola partecipa alla redazione del piano urbanistico

3' di lettura 30/11/-0001 -
All’interno dell’iniziativa “Oltre confine – Prove di democrazia“ (rete dei Consigli comunali dei ragazzi – Partecipazione democratica – eDemocracy), e del Progetto “Un futuro per Ancona” promosso dal Liceo Scientifico “Luigi di Savoia” di Ancona saranno avviate ogg, mercoledì 5 dicembre alle ore 9,00 presso l’Aula Magna del liceo stesso le attività del laboratorio connesso al processo di elaborazione del nuovo strumento di pianificazione urbanistica del Comune di Ancona.

dal Comune di Ancona
www.comune.ancona.it


Il Progetto “Un futuro per Ancona” si inserisce difatti nel processo di partecipazione attivato dal Comune nell’ambito del nuovo Piano di Ancona. Lo strumento di panificazione urbanistica che il Comune di Ancona si appresta ad elaborare a 20 anni dall’approvazione dell’ultimo Piano Regolatore cittadino, si basa sulla partecipazione e sull'ascolto delle istituzioni, dei portatori d'interesse, delle categorie, delle associazioni e dei singoli cittadini, in modo da consentire all'amministrazione di delineare in maniera più efficace e diretta le linee guida della trasformazione.

Tale partecipazione è stata promossa in modo capillare dal Comune con vari e molteplici strumenti, tra i quali dei focus group tematici, ed è proprio nell’ambito dell’ultimo focus group organizzato per il mondo della scuola che gli assessori all’Urbanistica , Enrico Turchetti, e ai Servizi scolastici ed educativi, Stefania Ragnetti hanno espresso il desiderio di poter coinvolgere in modo attivo anche gli studenti delle scuole secondarie in questo processo partecipato.

Da qui l’idea di costituire un laboratorio all’interno dell’attività didattica del Liceo Scientifico con la finalità di:
Promuovere opportunità per accedere a saperi e competenze adeguate ai processi socio-economici, per esercitare forme di cittadinanza attiva partecipando concretamente alla costruzione della realtà presente e allo sviluppo della collettività in cui gli studenti vivono;
Coinvolgere e far accedere i giovani a momenti di progettazione, esecuzione e controllo dei risultati
Conoscere la storia dello sviluppo e delle trasformazioni urbanistiche della città di Ancona, il suo andamento demografico, l’evoluzione degli insediamenti e delle abitazioni nel territorio
Conoscere l’iter normativo necessario all’approvazione di un Piano Urbanistico
Conoscere limiti e vincoli alla realizzazione di progetti urbanistici, imposti da variabili ambientali e da disposizioni normative
Acquisire dimestichezza con le forme di partecipazione democratica e conoscerne le regole

Il gruppo di ricerca è composto da docenti e studenti di una classe seconda e una classe terza . Le attività del laboratorio sono organizzate in due fasi: I fase: analisi e conoscenza della città, attraverso la compilazione dei questionari elaborati dal Comune di Ancona, la discussione delle tematiche emerse, l’illustrazione delle linee essenziali di un Piano Urbanistico e dell’iter necessario alla sua approvazione; II fase: scelta di aree e temi e l’elaborazione di progetti o proposte di intervento.

Il Comune di Ancona partecipa alla Ricerca con il proprio ufficio di paino coordinato dall’ing. Sauro Moglie. L’iniziativa “Oltre confine – Prove di democrazia“(rete dei Consigli comunali dei ragazzi – Partecipazione democratica – eDemocracy) è una delle tre linee d’intervento dell’Accordo di Programma Quadro in materia di Politiche giovanili “*Giovani. Ri-cercatori di senso siglato Il 27 luglio 2007 il Ministero delle Politiche giovanili e la Regione Marche, e affronta l’aspetto della partecipazione dei giovani alla vita pubblica, anche con l’ausilio delle moderne tecnologie, predisponendo alcune “prove di democrazia”: dalle esperienze internazionali alla consultazione nel processo decisionale della Regione, per finire con percorsi di educazione e di sensibilizzazione nelle scuole sui temi della propria città.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 05 dicembre 2007 - 759 letture

In questo articolo si parla di ancona





logoEV
logoEV