counter

Macerata: defibrillatori per gli impianti sportivi della provincia

3' di lettura 30/11/-0001 -
Contrastare il fenomeno della cosiddetta “morte improvvisa”. A questo punta il progetto “Vita”, promosso e finanziato dalla Provincia di Macerata, che ha avuto la sua ufficializzazione con la consegna da parte del presidente Giulio Silenzi ai Vigili del fuoco maceratesi di 4 apparecchi “defibrillatori”.

dalla Provincia di Macerata
www.provincia.mc.it


Un decesso su dieci in Italia avviene oggi per morte improvvisa e nella stragrande percentuale la causa è riconducibile alla fibrillazione ventricolare. Il triste fenomeno colpisce pure il mondo dello sport dove molto spesso giovani atleti accusano improvvisi e gravi malori. “In questi casi risulta determinante riuscire ad agire subito, entro i primi 3-5 minuti, intervenendo con un apparecchio defibrillatore onde evitare la morte o l’insorgenza di danni cerebrali gravissimi” – ha ricordato Silenzi nella conferenza stampa di presentazione del progetto.

In Italia non è obbligatoria la presenza di defibrillatori in quei luoghi in cui si pratica attività sportiva. Per questo la Provincia – con un investimento di circa 100 mila euro – ha deciso di acquistare una cinquantina di apparecchi da destinare – attraverso i Comuni – in palestre, piscine ed altri impianti maggiormente fruiti da chi pratica attività sportiva. Ciò, per potere, all’occorrenza, fronteggiare emergenze sanitarie riconducibili alla fibrillazione ventricolare e garantire un intervento tempestivo. Il defibrillatore può risultare determinante in tutte le situazioni di soccorso. Per questo i primi quattro apparecchi sono stati consegnati a coloro che quotidianamente fanno fronte a situazioni di emergenza: i Vigili del fuoco del Comando provinciale e dei distaccamenti di Camerino, Tolentino e Visso che ne erano sprovvisti (il distaccamento di Civitanova ne è già dotato da un anno a seguito di una diversa donazione).

“La quasi totalità dei nostri Vigili (140 su 157) ha detto il comandante provinciale, Settimino Simonetti – è addestrata ed in grado di utilizzare all’occorrenza il defibrillatore. Nel ringraziare il presidente della Provincia per aver dotato il Corpo dei Vigili del fuoco maceratese dei nuovi apparecchi, Simonetti ha annunciato che i nuovi defibrillatori saranno utilizzati già nella dimostrazione-esercitazione in programma a Macerata per la festa di Santa Barbara”.

“L’utilizzo dei defibrillatori semiautomatici esterni – ha precisato il medico Luigi Ninonà, responsabile del Centro di formazione Civitacuore dell’Asur di Civitanova Marche - è disciplinato in Italia da una legge che ne consente l’utilizzo anche a personale non sanitario, a condizione che lo stesso abbia ricevuto una formazione specifica nelle attività di rianimazione”. E il progetto della Provincia di Macerata finanzia anche la formazione di coloro che dovranno utilizzare tali apparecchi. Questi, nelle prossime settimane – appena consegnati dall’azienda americana costruttrice - saranno forniti ai Comuni secondo un piano di distribuzione che tiene conto della popolazione residente, del numero degli impianti sportivi presenti sul territorio e del numero dei praticanti le varie discipline sportive.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 04 dicembre 2007 - 1227 letture

In questo articolo si parla di provincia di macerata