counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Urbino: Albertazzi inaugura la stagione del Teatro Sanzio

3' di lettura
1050

Martedì 30 e mercoledì 31 ottobre sarà un incontro inedito tra Giorgio Albertazzi e Antonio Latella che mette in scena una riduzione teatrale di uno dei più famosi romanzi d’avventura della letteratura americana, Moby Dick di Herman Melville, ad inaugurare la stagione di prosa del Teatro Samzio di Urbino realizzata dalla Città di Urbino / Assessorato Cultura e Turismo, dall’Amat, dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dalla Regione Marche e dedicata a Giancarlo De Carlo, architetto che curò il recupero del teatro di cui ricorre nel 2007 il 25° anniversario

dall'Amat

Lo spettacolo - uno dei più attesi di questa stagione - propone una versione corale dell’opera che vede insieme il grande mattatore e la numerosa e affiatata compagnia d’attori del regista campano, divenuto in pochi anni tra i più apprezzati della scena italiana ed europea.

A rendere ancora più esclusiva l’inaugurazione della stagione, sarà la presenza di Piero Dorfles, giornalista, critico letterario, co-direttore insieme a Neri Marcorè del programma televisivo “Per un pugno di libri” e responsabile dei servizi culturali del Giornale Radio Rai, che prima dell’inizio della rappresentazione del 30 ottobre curerà - nel foyer del teatro - un’introduzione letteraria al testo.

Scrive Antonio Latella nelle note di regia: “Un canto, una danza con la morte, un vertiginoso giro di valzer, tra la vita e la morte… Non si possono affrontare le filosofiche parole di Melville senza la partecipazione al viaggio di un grande attore che da tempo naviga nei porti del mondo,sui palchi di tutti i teatri, un uomo che non ha più bisogno di recitare le parole, poiché è nel suo essere che c'è la parola ,nel biancore dei suoi capelli c'è il bianco accecante di qualcosa che forse non è mai esistito, come la Balena Bianca. "Era la bianchezza della balena che sopra ogni cosa mi attirava. Ma come posso sperare di spiegarmi qui? Eppure in qualche modo oscuro e approssimativo devo spiegarmi altrimenti tutti questi capitoli potrebbe riuscire in nulla." dice Ismaele. "Perchè quel viaggio era qualcosa di più”.

Quel viaggio, quel qualcosa di più lo si può forse percepire nella voce di un capitano come Giorgio Albertazzi, più che in una vana concettualizzazione di una idea registica: è tempo per i miei marinai e per me di avere una nuova voce da ascoltare, per poter proseguire il viaggio che da tempo abbiamo cominciato, alla ricerca di una via da seguire, o di una risposta al perchè tutte le sere continuare ad issare l'ancora del teatro.”

L’elaborazione drammaturgica del testo è di Federico Bellini. Accanto a Giorgio Albertazzi gli altri interpreti sono: Emiliano Brioschi, Marco Cacciola, Marco Foschi, Timothy Martin, Giuseppe Papa, Fabio Pasquini, Annibale Pavone, Enrico Roccaforte, Rosario Tedesco. L’ideazione scenografica di Moby Dick – spettacolo prodotto da Teatro Stabile dell’Umbria e Teatro di Roma - è curata da Antonio Latella, i costumi sono di Gianluca Falaschi, il disegno luci di Giorgio Cervesi Ripa e il suono di Franco Visioli.

Per informazioni, prenotazioni e vendita biglietti (da 10,00 a 20,00 euro): biglietteria Teatro Sanzio tel. 0722 2281, aperta sabato 27 ottobre dalle ore 11 alle ore 13 e dalle ore 18 alle ore 20 e lunedì 29 ottobre dalle dalle roe 17 alle ore 21. La vendita proseguigrà nei giorni di rappresentazione dalle ore 17 ad inizio spettacolo (ore 21).

Dopo Urbino, Moby Dick con Giorgio Albertazzi sarà in scena al Teatro dell’Aquila di Fermo il 2 e 3 novembre (informazioni al n. 071 2072439 e su www.amat.marche.it).


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 27 ottobre 2007 - 1050 letture