counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Chiusi 17 esercizi nelle Marche per mancata emissione dello scontrino

2' di lettura
1302

Ad ottobre, il direttore regionale dell’Agenzia delle Entrate delle Marche, Enrico Sangermano, ha disposto la chiusura di 17 esercizi commerciali risultati non in regola con l’obbligo di emissione dello scontrino fiscale. I Comuni interessati dalle chiusure sono 8, con un picco massimo (6 chiusure) a Tolentino. Per quanto riguarda le tipologie, le infrazioni hanno riguardato soprattutto i settori del commercio ambulante (3), somministrazione e vendita di alimentari e bevande (3) e panetteria (3).

dall'Agenzia delle Entrate

Mancata emissione dello scontrino fiscale Ad ottobre chiusi 17 esercizi commerciali nelle Marche Nei primi nove mesi dell�anno, da gennaio a settembre, nelle Marche sono stati effettuati 1.756 controlli sul rispetto degli obblighi fiscali che hanno portato alla constatazione di 640 violazioni.

I controlli hanno riguardato tutta la regione, con particolare attenzione ai comuni di maggiori dimensioni. In media, il tasso di positivit� ai controlli (numero di infrazioni riscontrate sul totale dei controlli) � stato del 36,4%. Valori significativamente sopra la media sono stati riscontrati a Camerino (47,8%), Macerata (47,7%) e Ascoli Piceno (44,3%). Il pi� basso tasso di infrazioni, invece, � stato registrato a Recanati (13,7%), San benedetto, (25,3%) e Fabriano (25,6%).

E� interessante ricordare che uno studio svolto nei mesi scorsi dalla Direzione Regionale delle Entrate delle Marche ha rilevato che la �visita del fisco� produce un incremento degli incassi di commercianti e artigiani. Dall�indagine emerge che i guadagni di chi viene scoperto a non emettere lo scontrino o la ricevuta aumentano in modo consistente nei giorni che seguono i controlli, con punte anche di oltre 3 volte. L�incremento medio, comunque, si attesta intorno al 25 per cento rispetto agli incassi registrati nei quindici giorni precedenti al controllo.

Le sanzioni che portano alla chiusura dell�esercizio commerciale sono previste dal decreto legge collegato alla Finanziaria 2007 e scattano in caso di tre distinte violazioni nell�arco di un quinquennio, riscontrate anche �unitariamente�, ad esempio nello stesso giorno. Il provvedimento pu� essere disposto per un periodo compreso tra tre giorni ed un mese, ma in caso di violazioni molto gravi, � possibile disporre una chiusura fino a 6 mesi.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 26 ottobre 2007 - 1302 letture