counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Polemica Sturani-Turco, interviene il Gabinetto della Regione

2' di lettura
785

L’Ufficio del Gabinetto del Presidente - in relazione alle considerazioni del sindaco Sturani sull’attività del cerimoniale in occasione dell’incontro “Un modello di sanità, una sanità modello”, con il Ministro Livia Turco – precisa che l’iniziativa non aveva la struttura rituale di un Convegno, ma un’occasione di confronto tra gli operatori della sanità”.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it

Si sottolinea che “il taglio” che la Regione ha voluto dare è stato quello di un confronto diretto tra Regione e Governo, per presentare il nuovo Piano Sanitario e per affrontare il tema dell’istituzione dell’Agenzia nazionale per i problemi dell’invecchiamento.

Taglio assolutamente esplicito nel tipo di invito che ha accompagnato l’iniziativa: un invito semplice, che porta uno scritto con le “motivazioni” dell’incontro e solo alcuni nomi.

Detto questo, gli stessi lavori hanno portato ad “ampliare” i contributi e altri attori del “pianeta sanità” e della ricerca sono intervenuti. Il sindaco è stato invitato ad intervenire, così come è stato invitato a intrattenersi dopo l’iniziativa in un contesto conviviale, che, peraltro, com’era ovvio, si è trasformato in un momento di lavoro.

E’ quasi inutile precisare che in occasione di questo tipo di “visite” il programma è sempre “in progress”, per gli impegni dei membri del Governo, soprattutto in questa fase della vita istituzionale. Così come è inutile precisare che un incontro di questo tipo, destinato a chiudersi in mattinata, si doveva necessariamente caratterizzare per sobrietà, consentendo una regia non legata alle “regole del cerimoniale” o del “manuale Cencelli”.

Si ringrazia il sindaco Sturani per aver voluto partecipare all’iniziativa, anche se resta il dispiacere che non abbia voluto raccogliere i diversi inviti rivolti, scegliendo di ridurre a una mera questione di cerimoniale, il varo di una iniziativa così importante come l’istituzione, nelle Marche, dell’Agenzia Nazionale.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 25 ottobre 2007 - 785 letture