counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Pavarotti: la procura di Pesaro indaga sul testamento americano

1' di lettura
1050

Dopo le dispute sui designatari dei lasciti e dopo le dicerie sui problemi coniugali con Nicoletta Mantovani, non c'è ancora pace per Luciano Pavarotti e il suo testamento.La procura della Repubblica di Pesaro ha infatti deciso di acquisire gli atti di vari articoli di stampa sul testamento 'americano' del tenore pesare.

di Isabella Agostinelli
redazione@viveresenigallia.it

In particolare, questa ulteriore volontà di Pavarotti assegnava tutti i beni mobili ed immobili Usa alla moglie Nicoletta Mantovani, a condizione che questi venissero conferiti in un trust. Verrà quindi aperto un fascicolo a carico di ignoti con l'ipotesi di reato di circonvenzione di incapace, in modo da chiarire se Pavarotti fosse in condizioni psico-fisiche tali da intendere e di volere nel momento in cui firmò l'atto (il 29 luglio scorso a Pesaro).

Le linee dell'accusa sono però ancora da definire. Infatti, il pm di Pesaro Massimo Di Patria, ha precisato dicendo: "un fascicolo di indagine sul testamento 'americano' di Pavarotti allo stato dei fatti non c'è¨. Sto solo raccogliendo gli articoli pubblicati dai giornali sulla vicenda per capire se è il caso o meno di procedere".

Intanto, Giorgio Bernini, legale di Nicoletta Mantovani, mostra "stupore e indignazione". "Siamo a livelli grotteschi -ha commentato- "Pavarotti era lucidissimo al momento della stesura del testamento".

La questione sul testamento del tenore rimane così aperta a nuovi sviluppi.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 24 ottobre 2007 - 1050 letture