counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Fano: Adriano Cardogna confermato presidente Marche Verdi

2' di lettura
2271

Adriano Cardogna (foto) è stato confermato presidente del Consorzio Marche Verdi, che riunisce 23 cooperative forestali delle Marche ed occupa 300 persone, con un fatturato del 2006 pari a 10 milioni di euro, e di cui, questa mattina, nel ristorante Scimitar di Fano (Pu), si è svolta l’assemblea dei soci per il rinnovo del consiglio di amministrazione

dal Consorzio Marche Verdi

“Come Centrali cooperative - ha detto Cardogna durante l’assemblea - abbiamo chiesto un incontro al presidente della Regione Marche e agli assessori competenti per cercare di accelerare il finanziamento degli interventi per 5 milioni già decisi ad ottobre 2006, nella delibera in cui il Governo regionale ha onorato l’impegno preso, nel luglio 2006, per dare attuazione ai principi della Carta di Fonte Avellana per lo sviluppo ecosostenibile”.

Il Consorzio Marche Verdi domanda, infatti, di continuare ad operare nei boschi, sul territorio, con interventi di prevenzione e di manutenzione. “Chiediamo - ha aggiunto Cardogna - di dare continuità agli interventi già programmati in campo forestale, che consentono la tutela dell’ambiente e di favorire occupazione nelle aree interne e di montagna, come stabilisce anche il Piano di sviluppo rurale.

Crediamo che ci sia stato un rallentamento nella gestione organizzativa di questi fondi. Nel nostro Consorzio ci sono 300 persone che lavorano, che non sono dipendenti diretti delle pubbliche amministrazioni ma che hanno sempre contribuito a mantenere un livello di alta qualità negli interventi boschivi e di manutenzione del territorio, azioni che hanno permesso, anche durante l’estate scorsa, di non ampliare i danni creati dagli incendi”. Le cooperative del Consorzio Marche Verdi hanno, inoltre, espresso preoccupazione nelle modifiche d’assetto chieste dalla legge Finanziaria 2007 alle Comunità Montane, referenti diretti delle politiche di forestazione.

Il vice presidente della Regione Marche, Luciano Agostini, e l’assessore regionale per le Politiche territoriali per la montagna, Gianluca Carrabs, presenti all’assemblea, hanno confermato che lo stesso Carrabs, insieme all’assessore Luigi Minardi, che ha la delega per gli Enti locali, sta cominciando a lavorare alla mappa delle Comunità Montane in un’ottica di concertazione con tutti i soggetti territoriali, comprese le imprese e le cooperative. All’incontro hanno partecipato il direttore di Legacoop Marche, Stefania Serafini, il responsabile del Comitato provinciale di Legacoop Pesaro e Urbino, Fabio Grossetti, e il presidente di Agci Marche, Stefano Burattini.

Del nuovo consiglio di amministrazione del Consorzio Marche Verdi fanno parte, oltre a Cardogna, Paolo Argalia, presidente della cooperativa Rdm-Ribelli della montagna di Fabriano (An), Claudio De Angelis di Santa Anatolia di Amandola (Ap), Sanzio Giacci, presidente Verde Idea di Urbino, Antonio Maurizi, presidente Natura Viva di Montemonaco (Ap).


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 20 ottobre 2007 - 2271 letture