counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Marcolini: l'assestamento di bilancio del 2007 è una manovra legittima

1' di lettura
877

L’assestamento del 2007 “è una manovra legittima e trasparente, che ha liberato maggiori risorse per la cultura, la sanità, i trasporti e le autonomie locali”. Lo afferma l’assessore regionale al Bilancio, Pietro Marcolini, intervenendo nel dibattito sul documento votato, martedì, dal Consiglio regionale, e sulla sua trasmissione alla Corte dei conti, annunciata dal consigliere regionale Fabio Pistarelli.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it

“Anche i tempi di approvazione sono lineari. La Giunta ha approvato il rendiconto lo scorso 14 giugno e il 23 luglio la proposta di legge per l’assestamento, che è stata licenziata all’unanimità dalla II Commissione consiliare il 3 ottobre.

Il rendiconto 2006 e l’assestamento 2007 dimostrano la stabilità del quadro finanziario regionale, con miglioramento (seppur lieve) sia del risultato di gestione (da meno 144 a meno 142 milioni di euro), che della situazione patrimoniale, oltre a un incremento delle entrate totali (da 4.922 milioni del 2006, a 5.015 milioni dell’assestamento 2007).

Il debito delle Marche scende di 5 punti percentuali sul 2004, in controtendenza assoluta rispetto alle altre Regioni italiane che, invece, hanno aumentato la loro posizione debitoria.

Tra le novità più rilevanti dell’assestamento 2007, si segnalano gli incrementi di alcuni stanziamenti settoriali: un milione di euro per il fondo regionale della cultura; due milioni destinati alla riqualificazione dell’assistenza sanitaria nella città di Ancona e 21 milioni per la copertura di vecchi disavanzi della sanità; quattro milioni per i trasporti e 3,5 milioni per le Unioni dei comuni, le Comunità montane e le Province”.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 18 ottobre 2007 - 877 letture