counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Fano: presso la saletta Nolfi mostra fotografica della missione in Ngaremara

2' di lettura
1494

Si chiama Ngaremara, come il distretto di Isiolo in Kenya teatro delle immagini scattate, la mostra fotografica che sarà allestita a Fano, presso la saletta Nolfi, dal 17 al 21 ottobre

dal C.s.v.

La scelta del luogo è caduta su questo territorio, perché proprio lì ha sede una missione cattolica della diocesi di Fano, Fossombrone, Cagli e Pergola, gestita da due missionari diocesani ‘fidei donum’, Don Luciano Gattei e Don Salvatore Schirru e da quattro suore indiane cattoliche appartenenti alla congregazione “Nirmala Sisters”.

Scatti ed allestimento sono di Lucia Tomassini che spiega come “il progetto di questa mostra – nasca -, oltre che da un’esperienza personale, dal desiderio di mettere in rete associazioni, enti ed istituzioni locali, che hanno come minimo comun denominatore l’essere partecipi delle diverse realtà politico-culturali ed economiche di altri paesi. Con l’obiettivo di costruire ponti tra mondi che sembrano così vicini e, allo stesso tempo, così lontani e con l’intento di sensibilizzare e far conoscere questa realtà africana unitamente alle attività e ai progetti della missione Ngaremara (info: www.ildiso.it)”.

Per la tribù seminomade “turkana” che vive in quelle terre la missione si configura come importante punto di riferimento, per quel che riguarda il servizio sanitario, garantito tramite dispensario medico e clinica mobile ed il servizio scolastico, garantito tramite scuole primarie e asili dislocati sul territorio, unitamente ad una casa di accoglienza per bambini portatori di handicap fisici. Assicura infatti i presupposti per l’esistenza stessa di questi servizi là dove il governo keniota, ancora molto fragile nella sua struttura ed offerta, non riesce a coprire le spese per la gestione e la realizzazione di queste prestazioni di così vitale importanza per la popolazione.

L’esposizione è realizzata con il patrocinio dei Servizi educativi del Comune di Fano, in collaborazione con il Csv, Centro servizi del volontariato, l’associazione di volontariato Millevoci, il Cremi, Centro ricerche e mediazione interculturale e il Cmd, Centro missionario diocesano.

L’inaugurazione sarà mercoledì 17 alle ore 16. Si potrà poi accedere all’esposizione dal lunedì al venerdì, con orario 10-12.45, 16-17.45 ed il sabato e la domenica con orario 17-20.
La mostra verrà poi allestita stabilmente presso “Casa Cecchi”, a servizio delle classi scolastiche che vorranno visitarla.

Per info: 0721 887603 (Cremi)



Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 16 ottobre 2007 - 1494 letture