counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Ancona: dopo le primarie occorre radicare il PD sul territorio

2' di lettura
1160

Emanuele Lodolini, Segretario dei DS di Ancona, e Sandro Simonetti, Coordinatore provinciale della Margherita, commentano i risultati delle Primarie in Provincia Ancona. Di seguito la dichiarazione rilasciata da Lodolini e Simonetti

da Emanuele Lodolini
segr.prov.Ds

"Il risultato delle Primarie in Provincia di Ancona è stato davvero straordinario. Con 30.000 cittadini che hanno manifestato il loro sostegno e la loro volontà di essere protagonisti di un grande progetto di rinnovamento della politica, siamo in termini di partecipazione la prima realtà nelle Marche. E’ un segnale di grande cultura democratica da parte dei cittadini della nostra provincia.

L'alta partecipazione è la dimostrazione di una volontà diffusa di occuparsi di politica ed essere protagonisti. Non dobbiamo fare l'errore di dare per scontata questa straordinaria partecipazione, ma dobbiamo lavorare per consolidarla in una convinta adesione, continuando sulla giusta strada che abbiamo sin qui percorso: quella di valorizzare le tante forze ed energie che la nostra comunità sa esprimere. Per questo è ora fondamentale, a nostro avviso, lavorare al radicamento del PD sul territorio, chiedendo a chi ha votato il 14 ottobre di continuare a lavorare con noi.

Il dato della partecipazione dimostra la necessità di accelerare nella definizione di regole certe per costruire dal basso il nuovo partito che a livello locale e nazionale auspichiamo possa nascere entro il 31 dicembre 2007. Vive congratulazioni esprimiamo a Sara Giannini, neo eletta Segretaria regionale di quel Partito nuovo che dovrà essere caratterizzato dall’esercizio della collegialità nella condivisione delle scelte e delle responsabilità.

Un sentito ringraziamento da parte nostra va ad Antonio Luccarini e Daniela Montali che con l’impegno profuso in queste settimane hanno animato questa campagna offrendo un contributo importante. Da oggi comincia una nuova storia. Per essere tale, davvero, avrà bisogno dell’aiuto di tutti e di ciascuno. Da oggi lavoreremo tutti insieme.

Esprimiamo ai tantissimi elettori e a tutti i volontari, protagonisti di una storia che cambierà l’Italia, un affettuoso e sincero ringraziamento".


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 16 ottobre 2007 - 1160 letture