counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Ancona: il comune alla marcia per la pace Perugia-Assisi

2' di lettura
1208

Ventimila presenze, 24 chilometri, 17 edizioni. Anche quest’anno grandi numeri e grandi temi alla Marcia della Pace Perugia-Assisi, all’insegna di uno slogan - “Tutti i diritti umani per tutti” - al quale ha aderito, e non solo idealmente, anche il Comune di Ancona, presente con il proprio gonfalone

dal Comune di Ancona
www.comune.ancona.it

Al corteo di ieri, insieme ad esponenti laici e religiosi da ogni parte del mondo, hanno preso parte personalmente anche il Presidente del Consiglio comunale Pino Frisoli, già in Umbria per la 7^ Assemblea dell’Onu dei Popoli, e il consigliere Michele Brisighelli, al termine di una settimana in cui il comune dorico è stato promotore di una serie di iniziative, che hanno voluto mettere l’Africa e i suoi problemi “in prima pagina”.

Proprio nei giorni scorsi infatti, una delle voci più significative della marcia, il missionario Padre Kizito Sesana, è stato in visita ad Ancona con i giornalisti Cosmas Nduva e Stephen Kioko, per presentare la rivista di strada “The big issue Kenya”, in occasione di un consiglio comunale aperto dedicato all’Africa e a questi coraggiosi operatori dell’informazione, e di alcuni incontri con le scuole.

Un’intensa testimonianza, che in due giorni ha coinvolto circa 1.000 studenti ed una cinquantina di docenti di alcuni istituti superiori della città (liceo Classico Rinaldini, liceo Socio-psico-pedagogico, liceo Scientifico Savoia, istituto Vanvitelli-Stracca-Angelini, liceo scientifico Galilei, Itis e Ipc), ma anche i rappresentanti di numerose associazioni di volontariato, italiani ed immigrati, che hanno partecipato alla civica assise esprimendo ampio consenso attorno all’intera iniziativa, promossa in collaborazione con le Province di Ancona e Pesaro, Comune di Pesaro e Ordine dei Giornalisti delle Marche. Fin da subito tra i giovani, il missionario e i due reporter dalla baraccopoli di Korogocho, si è manifestato un forte interesse, e -confida il presidente del consiglio comunale Pino Frisoli- “si sono anche gettate le basi per iniziative concrete di sostegno e solidarietà per l’avvio di un ponte perenne con il Kenya e con l’Africa”.

Un primo passo in questa direzione l’ha già fatto proprio il Comune di Ancona, che, attraverso la presidenza del Consiglio, ha deciso di sostenere concretamente “The Big Issue Kenia: ogni scuola media secondaria della città riceverà in omaggio un abbonamento annuale del giornale.



Pino Frisoli (a sinistra) e Michele Brisighelli alla marcia per la pace


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 09 ottobre 2007 - 1208 letture