counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Civitanova Marche: la provincia approva il progetto della Elisuperficie

2' di lettura
1622

Un progetto di protezione civile che guarda in particolare all’emergenza sanitaria. Si inquadra così l’iniziativa della Provincia di Macerata che ha stanziato 150 mila euro per la costruzione di una “elisuperficie” accanto all’ospedale civile di Civitanova Marche.

dalla Provincia Macerata
www.provincia.mc.it

A pochi giorni dall’avvenuta approvazione degli elaborati tecnici da parte della Giunta provinciale, il progetto è stato presentato oggi dal presidente della Provincia, Giulio Silenzi e dal direttore generale dell’Asur territoriale n.8, Pierpaolo Morosini, nel corso di una conferenza stampa che si è svolta nella sala riunione del nosocomio civitanovese.

L’elisuperficie avrà inizialmente un utilizzo diurno – ma il progetto prevede anche la predisposizione di un impianto luminoso per le ore notturne – e l’ubicazione è stata individuata in un’area, concessa a titolo gratuito dall’Asur di Civitanova Marche alla Provincia di Macerata, proprio a ridosso dell’ospedale in una zona facilmente collegabile con la sede del Pronto soccorso.

L’intervento è stato progettato, da un lato, quale supporto alle attività di Protezione civile, specie in caso di eventi calamitosi, e dall’altro per lo svolgimento di operazioni di soccorso con eliambulanza, per poter quindi fronteggiare al meglio le emergenze sanitarie che si presentano presso il presidio ospedaliero civitanovese. “Attualmente la media annua delle emergenze particolarmente gravi che richiedono l’intervento dell’elicottero è di circa 60-70”, hanno precisato il direttore sanitario Massimo Palazzo ed il primario del Pronto soccorso, Bruno Pallotta. “A questi casi – ha detto Roberta Belvederesi, della segretaria di direzione dell’Asur – vanno aggiunte le emergenze “materno-infantili” nella divisione pediatrica ed ostetrica”.

Il presidente della Provincia, Silenzi, sottolineando come il fattore tempo sia sempre decisivo nei soccorsi, ha annunciato che questo di Civitanova è il primo di una serie di progetti del genere in quanto la Provincia ha in programma la realizzazione di una rete di piste di atterraggio e decollo per elicotteri dislocata su tutto il territorio, soprattutto nella zona montana dove più difficoltose sono le comunicazioni stradali. L’elisuperficie annessa all’area ospedaliera di Civitanova Marche – hanno illustrato gli ingegneri della Provincia, Stefania Tibaldi e Luca Fraticelli – avrà un diametro di 37 metri, sistemato a verde, che costituirà l’area di sicurezza all’interno della quale sarà realizzata un’area di avvicinamento e di atterraggio del diametro di 27 metri. L’area di “toccata” e decollo, posta al centro e realizzata con una soletta di cemento armato, avrà infine un diametro di 15 metri.



Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 08 ottobre 2007 - 1622 letture