counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Brancatello: il ministro Fioroni se la prende con i ragazzi più deboli

2' di lettura
1066

Purtroppo le nostre previsioni si sono trasformate in realtà: il Ministro Fioroni ha reintrodotto, dall’anno scolastico corrente, gli esami di riparazione a settembre.

da Luca Brancatello, Responsabile Scuola FI Giovani Marche

Questo avviene ad un mese dall’inizio della scuola e due giorni dopo la smentita ufficiale di Fioroni che, al Forum delle Associazioni Studentesche del 10 Ottobre 2007, aveva dichiarato: "Non abbiamo nessuna intenzione di reintrodurre gli esami di riparazione a settembre”. Una decisione alquanto affrettata quella del Ministro che non tiene conto dell’attuale situazione degli studenti italiani e della necessità di introdurre tali cambiamenti con gradualità e non con decorrenza immediata ( come poi fatto per l’esame di stato lo scorso anno ).

Sembra che il Ministro, dopo aver tagliato i fondi agli studenti disabili, continui a prendersela con i ragazzi più deboli; questa volta tocca a coloro che durante l’Anno Scolastico non riescono ad ottenere buoni risultati in una materia: chi a giugno si trova con un debito formativo, anche in una sola materia, se non lo supera entro la fine di agosto non verrà ammesso alla classe successiva. Ma Fioroni è davvero convinto che 2 mesi di scuola durante l’estate possano essere sufficienti a colmare lacune spesso dovute a problemi nel rapporto studente – insegnante?

E poi i nostri istituti sono in grado di ospitare gli studenti anche nei mesi più torridi e caldi dell’anno? Inoltre il nostro Ministro dove ritiene di trovare i fondi necessari a finanziare tutti i vari corsi di recupero? Le scuole non sono attualmente in grado di sostenere la spesa per più di un certo numero di ore di recupero per i normali debiti formativi, non è immaginabile che si possano trovare i soldi per dei corsi aggiuntivi, che inoltre sarebbero molto importanti perché dalla loro utilità dipenderebbe la promozione di migliaia di ragazzi.

Ancora una volta il Ministro Fioroni dimostra tutta l’inadeguatezza al ruolo da lui ricoperto; ancora una volta vengono cambiate le regole ad A.S iniziato; ancora una volta gli studenti vengono interpellati; ancora una volta la sinistra segna un ritorno al passato per il mondo dell’istruzione, reintroducendo una norma non più in vigore da ben 13 anni. Siamo stanchi di questa scuola, siamo stanchi di questo Governo.

Dobbiamo intervenire prima che sia troppo tardi e che siano arrecati al già martoriato mondo della scuola danni irreparabili.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 05 ottobre 2007 - 1066 letture