counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Ancona: successo per gli artisti anconetani al festival di Salerno

2' di lettura
938

E’ da poco rientrata in città la delegazione di giovani artisti della nostra città che hanno partecipato la scorsa settimana a Salerno all’iniziativa “Salerno Invita”

dal Comune di Ancona
www.comune.ancona.it

La città campana ha infatti dato vita ad una importante kermesse dove si sono ritrovati varie decine di giovani artisti provenienti dalle città aderenti alla Associazione per il Circuito Giovani Artisti Italiani. E’ stato allestito un “villaggio della creatività” che ha ospitato una importante mostra di arti visive e ha dato vita a numerosi spettacoli e concerti.

Grande impressione hanno suscitato i giovani musicisti anconetani: i Junkies, gruppo musicale composto da giovanissimi elementi che hanno proposto cover di Guns’n Roses, Aerosmith e tanti altri, e i Kien, gruppo metal al femminile già finalista a Soundcheck (il primo concorso per band emergenti organizzato dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del capoluogo dorico).

Molto apprezzate anche le opere dell’ormai affermato Giovanni Gaggia e l’originale cortometraggio di Ugo Coppari intitolato “Ototoi; entrambi questi giovani promesse dall’arte giovane rappresenteranno la nostra città alla prossima edizione della Biennale per i Giovani Artisti d’Europa e del Mediterraneo.

La delegazione era accompagnata dall’Assessore alle Politiche Giovanili, Andrea Filippini, che ha tenuto molto ad essere vicino ai ragazzi anconetani in questa importante manifestazione: “anche questa iniziativa, ha affermato l’assessore, testimonia la volontà della nostra amministrazione di promuovere e sostenere la giovane creatività locale ed è l’ulteriore dimostrazione dell’alto livello raggiunto dalle nostre produzioni locali. Queste sono occasioni di grande importanza per i nostri giovani, che hanno modo di confrontarsi con altri artisti provenienti da tutto il paese e vivere indimenticabili esperienze di crescita professionale ed umana, nell’ottica di quella politica di scambio di esperienze che vuole essere la caratteristica fondamentale delle nostre iniziative. A loro va il mio personale ringraziamento per le splendide opere e belle performance realizzate”.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 05 ottobre 2007 - 938 letture