counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Macerata: oltre cento esperti dagli Usa per un convegno all'Università

2' di lettura
892

L’Università degli Studi di Macerata e l’Associazione Italiana di Studi Americani (Aisna), con il patrocinio dell’ambasciata Usa e delle istituzioni locali, della Banca Marche e della Camera di Commercio di Macerata, organizza, a partire da dopodomani fino a sabato (4, 5, e 6 ottobre), un convegno internazionale di studi che raccoglie più di cento esperti di Stati Uniti.

dall' Università di Macerata

Il titolo di quest’anno intende dare un’apertura quanto più ampia possibile all’identità americana, ma anche e soprattutto al ruolo degli Usa nel mondo. “Usa, Identità, culture e politica in prospettiva nazionale e globale” è un tema quanto mai attuale e sentito nel mondo.

Nel corso delle giornate maceratesi saranno presenti esperti di società, cultura e storia americana, molti dei quali dagli Stati Uniti, che forniranno a un pubblico più generale, e non solo agli esperti, l’opportunità di avvicinarsi a un paese del quale, nonostante l’interesse dei media, si sa in realtà troppo poco.

Tra i numerosi interventi sono previste le conferenze dei professori Paul Giles, dell’Università di Oxford sul ripensamento degli studi americani nell’attuale prospettiva globale (4 ottobre); e del professor William Luhr su cinema e società negli Stati Uniti (5 ottobre). Gli studiosi che interverranno al convegno maceratese, tra i quali figurano Marina Camboni, Donatella Izzo, Tiziano Bonazzi e Maurizio Vaudagna, affronteranno temi quali il ruolo degli Stati Uniti nel contesto globale e le interpretazioni correnti in Italia sulla politica e la cultura americane. I partecipanti affronteranno inoltre temi quali: le nuove identità trans-nazionali tra Italia e Stati Uniti, i problemi della guerra e della pace, i nuovi scenari culturali americani dopo l’attacco alle torri gemelle e l’intervento degli Stati Uniti in Iraq, la costruzione dell’identità negli Stati Uniti del XXI secolo.

Il convegno cerca insomma di toccare alcuni punti nodali del ruolo svolto oggi dagli Stati Uniti nel mondo, ma soprattutto nei confronti dell’Italia, proponendo una lettura nuova della complessa realtà americana. Le giornate di studio offriranno a studiosi e non una finestra inedita sul mondo americano. Maggiori informazioni su www.unimc.it alla voce "Eventi".


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 03 ottobre 2007 - 892 letture