counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Proseguono i movietours sulle location cinematografiche marchigiane

2' di lettura
1010

Proseguono i movietours per gli insegnanti stranieri della Scuola Dante Alighieri, iscritti al Corso “L’italiano al Cinema – L'identità regionale delle Marche attraverso la sua produzione cinematografica”.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it

Venerdì 27 luglio è la volta di Ascoli Piceno, location di importanti film girati da registi come Maselli, Germi o Piccioni. A conclusione del tour, nelle sale dello storico Caffè Meletti, i partecipanti potranno rivedere i luoghi visitati attraverso una selezione di film, tra cui “Alfredo Alfredo”, “I Delfini” ; “Il Grande Blek” - “rivisti” con gli occhi dei grandi registi che li hanno inquadrati.

Il Corso, che si è svolto dal 23 luglio e prosegue fino al 28, vede la partecipazione di 25 insegnanti stranieri di lingua italiana provenienti da Stati Uniti, Argentina, Belgio, Svizzera, Austria e Germania. Ad Ancona, mercoledì scorso, il movietour ha riscosso grande interesse. Ha ripercorso le “tracce cinematografiche” di alcuni dei più importanti film girati nel capoluogo dorico, dal Duomo di S.Ciriaco - location di “Ossessione” il capolavoro neorealista girato da Visconti ad Ancona nel giugno del 1943 – fino al centro storico attraversando spazi e architetture distrutti dai bombardamenti e ormai visibili solo nei fotogrammi della pellicola del grande maestro. Il movietour è giunto poi al porto - sulle orme del film di Moretti “La stanza del figlio” - e ha proseguito alla scoperta delle vestigia romane.

Il Corso è organizzato dalla Scuola Dante Alighieri – Comitato di Mondavio, grazie anche all’iniziativa del Servizio Cultura della Regione Marche e con la collaborazione della Mediateca delle Marche, avvalendosi dei risultati raggiunti in ambito di “cinema e territorio” (Filmografia, Movie Map, Portale Marche Cinema e altre iniziative riguardanti il fenomeno del Cineturismo).


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 26 luglio 2007 - 1010 letture