counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Ancona: indispensabile razionallizzare il consumo di acqua

1' di lettura
975

L’Amministrazione comunale ribadisce lo stato di emergenza riguardo alla disponibilità di acqua potabile, che richiede una forte attenzione ai consumi e l’eliminazione di ogni forma di spreco.

dal Comune di Ancona

Si invitano pertanto i cittadini a rispettare l’ordinanza emessa nel mese di maggio, che vieta gli usi impropri di acqua potabile. Si ricorda che, in base alla ordinanza, il Comando di Vigili urbani è incaricato a controllare il rispetto dei divieti.

L’Amministrazione stessa nelle procedure di annaffiatura delle aree pubbliche sta effettuando solo quegli interventi necessari per la tutela del verde, che è un bene di tutti, sul quale il Comune ha investito a servizio dell’intera cittadinanza. In una situazione di tale emergenza, tuttavia, alcune zone risulteranno meno belle che in passato, proprio perché si è scelto di limitare le annaffiature solo alle situazioni di reale necessità. Si confida, anche per questo, nella comprensione e nel senso di collaborazione dei cittadini.

In particolare si segnala la situazione di Portonovo, dove il serbatoio di alimentazione della zona non riesce a riempirsi nelle ore notturne. Per evitare il rischio di chiusura del serbatoio durante la notte, con conseguente sospensione dell’erogazione dell’acqua, si invitano tutti gli interessati a sospendere nella zona annaffiature di orti e giardini, come peraltro previsto dall’ordinanza.

L’Amministrazione Comunale è convinta, insieme con l’azienda Multiservizi, che la collaborazione di tutti in questo particolare momento di emergenza può contribuire ad affrontare la difficile situazione nel migliore dei modi.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 26 luglio 2007 - 975 letture