counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

L'identità marchigiana da scoprire attraverso il cinema

2' di lettura
921

Prende il via da oggi, 24 luglio, il primo “Movietour Ancona”, itinerario turistico cinematografico per insegnanti stranieri della Scuola Dante Alighieri iscritti al Corso “L’italiano al Cinema – L'identità regionale delle Marche attraverso la sua produzione cinematografica”.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it

Il Corso è organizzato dalla Scuola Dante Alighieri – Comitato di Mondavio – grazie anche all’iniziativa del Servizio Cultura della Regione Marche e con la collaborazione della Mediateca delle Marche. Avvalendosi dei risultati raggiunti in ambito di “cinema e territorio” (Filmografia, Movie Map, Portale Marche Cinema e altre iniziative riguardanti il fenomeno del Cineturismo), il Corso prevede attività didattiche sulla storia del cinema italiano, seminari sulla filmografia marchigiana, interventi di esperti e itinerari turistico cinematografici in alcune città delle Marche.

Si parte da Ancona, sui luoghi di “Ossessione”- il capolavoro neorealista girato da Luchino Visconti nel 1943 – e “La stanza del figlio” di Nanni Moretti. Venerdì 27 luglio sarà poi la volta di Ascoli Piceno, location di importanti film girati da registi come Maselli, Germi, Piccioni e altri ancora. Il Corso, che si svolge dal 23 al 28 luglio, vede la partecipazione di 25 insegnanti stranieri di lingua italiana provenienti da Stati Uniti, Argentina, Belgio, Svizzera, Austria e Germania.

La Società Dante Alighieri è una tra le più antiche associazioni italiane. Il Comitato di Mondavio in particolare, dal 1994, in collaborazione con l'Università di Urbino, l'Istituto Italiano di Cultura di Atene, e diversi Istituti Pedagogici in Austria, organizza corsi di lingua e cultura italiana per stranieri residenti all'estero, dando loro l’occasione di vivere un’esperienza formativa e didattica.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 24 luglio 2007 - 921 letture