counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Una tassa di scopo per i servizi per la non autosufficienza

2' di lettura
871

Non ci saranno nel contesto attuale tassazioni aggiuntive”. Smentisce fermamente il vice presidente della Regione Marche, Luciano Agostini, l’ipotesi che sta facendo discutere circa la possibilità di introdurre una “tassa di scopo” per garantire i servizi per la non autosufficienza.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it

“Non si capisce come mai – continua Agostini – la discussione sul Piano Sanitario sia incentrata su un’eventuale e ipotetica tassa di scopo che nessuno ha mai proposto, tanto meno il Governo regionale”.

Una discussione definita dal vice presidente della Regione “stucchevole”, e imperniata su una proposta mai esistita: “Ritengo sia riduttivo proseguire su questa strada. E’ certo, così come è sempre stato sostenuto da più parti e come è dimostrato da iniziative concrete, che sono escluse al momento nuove tassazioni”.

Agostini sposta il tiro riportando l’attenzione sul nuovo Piano Sanitario, che deve essere approvato a breve, e sul suo carattere innovativo. Un Piano in cui si ribalta la vecchia concezione basata sostanzialmente sulla costruzione di una rete clinico-organizzativa, muovendo invece dai bisogni del cittadino e dai flussi di utilizzo delle strutture organizzative attuali. “Quello che secondo me andrebbe fatto – insiste il vice presidente della Giunta regionale – da qui all’approvazione del Piano Sanitario, è concentrarsi nel confronto di merito, chiamando in causa le rappresentanze dei lavoratori e quelle economiche, affinché sul documento vi sia la più ampia condivisione”.

Riguardo al problema anziani e alla non autosufficienza, una soluzione va trovata ma “ciò è possibile partendo dalla messa in rete dei servizi socio-sanitari, la cui copertura finanziaria non può però gravare esclusivamente sul Sistema Sanitario Regionale ma deve avere un riscontro anche a livello nazionale”.

Da tempo la questione è stata posta sul tavolo a Roma e “pare – conclude Agostini – che il Governo nazionale stia cominciando a farsene carico”.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 21 luglio 2007 - 871 letture