counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Piandimeleto: Il Palio dei Conti Oliva

2' di lettura
986

Chi sarà il miglior arciere delle milizie appartenute ai Conti Oliva di Piandimeleto? Lo si saprà sabato 28 e domenica 29 luglio, quando si disputerà lo storico Palio, nella piazza antistante il Castello dei Signori Oliva.

dal Comune di Piandimeleto

Per due giorni Piandimeleto, cittadina in provincia di Pesaro e Urbino, situata nel cuore del Montefeltro, sarà animata da sbandieratori, commedianti, falconieri, musici, cartomanti e fattucchiere, con apertura di botteghe di artigianato artistico locale, hostarie, cantine e la rievocazione di antici mestieri.

La storia del Palio è legata alla nobile famiglia degli Oliva. I primi Oliva di cui si ha certezza storica furono i fratelli Sforza, Bisaccione ed Ugolino Signori nel 1234 di alcuni castelli, Conti per investitura imperiale, ghibellini e ribelli al Papa nei territori del Papa. Solo nel 1377, la concessione del Vicariato apostolico ad opera di Gregorio XI, dà forma legale alla Signoria degli Oliva che acquisisce, tra gli altri, il castello di Piandimeleto, destinato a divenire il cuore di questa corte.

Quella degli Oliva fu una famiglia di valorosi soldati impegnati nell'esercizio stabile delle armi e di coraggiose fedeltà ai Malatesta. Alla fine del '400, nel periodo di massimo splendore, la Signoria comprendeva i castelli di Campo, Piandimeleto, Pirlo, Piagnano, Pietracavola, Lupaiolo, Monastero, San Sisto, Petrella Guidi e Antico. Gli Oliva furono Capitani d'arme, Governatori per la Repubblica di Siena, capitani del Popolo di Firenze, Luogotenenti di Sansepolcro. Tra tutti, Carlo I è forse il personaggio più significativo della famiglia: uomo di lettere ed arti, poeta egli stesso, leale e valoroso soldato, amico di Lorenzo de' Medici e Federico da Montefeltro.

Questi uomini cresciuti alla guerra, cavalieri senza macchia e senza paura, al ritorno da valorose battaglie erano festeggiati con sontuosi banchetti, spettacoli di saltimbanchi e gare di abilità tra gli arcieri, i quali, dinnanzi al loro Signore, si contendevano con fierezza l'ambitissimo Palio.

Il programma di questa edizione 2007 è particolarmente ricco, con numerosi spettacoli folclorici storici, rievocazioni, animazione, fuochi d’artificio, mercatini, spettacoli itineranti, corteo storico, musiche e danze, la contesa del Palio e gran finale con spettacolo piro-musicale “il Castello in fiamme”, senza dimenticare tanta buona gastronomia e prodotti tipici locali.

Il Palio dei Conti Oliva è voluto e sostenuto da Pro Loco e comune di Piandimeleto. Infolinee: 0722.721121 o 329.6237796

Clicca qui per vedere il programma


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 21 luglio 2007 - 986 letture