counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Urbania: primi dati dai pannelli fotovoltaici

3' di lettura
899

Buone notizie “ecologiche” da Urbania. Sono arrivati infatti i primi dati dell’utilizzo dei pannelli fotovoltaici da tempo installati sui tetti della Casa di Riposo e della Scuola Media.

dal Comune di Urbania

Proprio in questo edificio è attivo da una settimana il display che l’amministrazione comunale ha installato per fini didattici e che misura la produzione di energia e calcola in tempo reale i valori d’inquinamento “evitati”.

“In una sola settimana – afferma l’assessore all’ambiente Marco Mencarini – con i pannelli delle scuole medie è stata scongiurata l’immissione in atmosfera di circa 458 kg di anidride carbonica e sono stati prodotti circa 917 KW di energia, pulita, tengo a ribadire. Per di più, se valutiamo anche la Casa di Riposo, i valori vanno considerati raddoppiati. Da un calcolo effettuato – prosegue l’ assessore – nell'arco di vita dei due impianti, stimato in trenta anni, si potrà risparmiare il consumo di 350 tonnellate di petrolio ed evitare l’emissione di 1050 tonnellate di Co2, 7000 Kg di sox, 700 Kg di polveri”.

L’installazione dei pannelli fotovoltaici è stata possibile grazie alla partecipazione ad un bando ed al relativo finanziamento del Ministero delle Attività Produttive sull'applicazione di tariffe incentivanti per tali impianti. Le due strutture consumeranno energia elettrica prodotta dagli impianti e l’Ente Gestore riconoscerà al Comune un incentivo per ogni Kw prodotto, per un periodo di venti anni. In pratica, un opera che si autofinanzia, senza alcun onere aggiuntivo per il Comune e per i cittadini di Urbania. Inoltre, poiché il costo della energia è destinato ad aumentare ed i consumi di ciascuna struttura immutati nel tempo, il Comune non risentirà degli aumenti ottenendo un ulteriore risparmio.

“Mi sembra che – conclude Mencarini – in un momento particolarmente delicato del settore energetico mondiale, il Comune di Urbania cerca di dare il buon esempio avviando progetti ed opere nel settore della produzione di energia da fonti rinnovabili. Penso che sia un bel segnale quello che diamo dal pubblico, il quale, nel settore strategico dell’ambiente e dell’energia, deve fungere da apripista. Il Comune di Urbania è stato uno dei primi comuni ad essere finanziati, forse perché è stato uno dei primi che ci ha creduto. La nostra speranza è che divenga esempio per altre iniziative di questo genere sia pubbliche che private”.

A breve sarà disponibile il collegamento del dispositivo con il sito web del Comune (dove già esiste un link con la centralina meteo dell’Istituto Della Rovere), cosicché qualsiasi cittadino che volesse vedere i dati in tempo reale, con un solo clic del mouse potrà soddisfare la propria curiosità.

ARGOMENTI

EV

Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 17 luglio 2007 - 899 letture