counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Pesaro: acqua agli sgoccioli, scatta l’ordinanza

1' di lettura
806

L’acqua scarseggia e la Provincia emette un’ordinanza che vieta prelievi lungo la vallata del Metauro. L’annuncio durante il summit di giovedì mattina in viale Gramsci con i sindaci e i responsabili del settore. Una misura urgente per fare fronte all’emergenza che resterà in vigore fino al 31 luglio.

dalla Provincia di Pesaro e Urbino
www.provincia.pu.it

Durante l’incontro è stato anche lanciato un appello al risparmio e al contenimento dei consumi. In particolare per gli “usi impropri” di acqua potabile: stop dunque al lavaggio delle auto e all’innaffiamento dei giardini.

Ha scandito il presidente Palmiro Ucchielli: «La nostra ordinanza comporta il divieto temporaneo di prelievo direttamente dall’alveo e l’utilizzo, per qualsiasi finalità, delle acque superficiali nel territorio del bacino del fiume Metauro, fatta eccezione per le derivazioni e gli attingimenti per uso potabile».

Sono intervenuti gli amministratori locali, i gestori del servizio idrico e i rappresentanti delle associazioni agricole. «Usiamo tutti meno acqua per poterla usare tutti».


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 13 luglio 2007 - 806 letture