counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Pesaro: al palazzo Gradari saranno esposte 150 opere di Bruno Bruni

1' di lettura
1220

Il viaggio di Bruno Bruni rivive nelle stanze di palazzo Gradari dove venerdì 13 luglio alle 18 si inaugura “Andata e ritorno”, la mostra antologica che ripercorre l’opera del pittore, scultore, grafico, incisore. Il più conosciuto artista italiano in Germania.

dalla Provincia di Pesaro e Urbino
www.provincia.pu.it

Dagli esordi a Pesaro negli anni Sessanta, la sua “andata” verso la creatività che lo ha condotto ad Amburgo, al “ritorno” quasi mezzo secolo dopo con un omaggio alla città dove si è accesa la scintilla dell’arte. L’itinerario, organizzato dal Comune di Pesaro, dalla Provincia di Pesaro e Urbino, assessorato alle attività culturali, e dalla Camera di commercio di Pesaro e Urbino, sarà visitabile fino al 2 settembre. Poi la mostra migrerà al Russian museum di San Pietroburgo, la cui direttrice Evgenija Petrova sarà presente all’inaugurazione di venerdì.

L’evento ha il patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali e dell’Ambasciata di Germania in Italia: un rappresentante del dicastero e l’ambasciatore Michael H. Gerdts hanno dato la loro conferma per il vernissage. Accompagna l’evento espositivo un prezioso catalogo (250 pagine, Omnia comunicazione editore, stampa Cantelli Rotoweb) che riporta, insieme al testo critico di Franco Basile, anche uno scritto di Renato Guttuso. Si potranno ammirare 150 capolavori tra disegni, tele, incisioni, sculture. La mostra sarà visitabile ogni giorno dalle 18 alle 23, turno di chiusura lunedì.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 12 luglio 2007 - 1220 letture