counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Civitanova: la regata suggella anche quest'anno il gemellaggio con Sebenico

2' di lettura
1166

Sport ma non solo. La settima edizione della regata internazionale Civitanova-Sebenico, che si è disputata nei giorni scorsi, è stata l’occasione per consolidare i rapporti tra le due città, gemellate dal 2002.

dal Comune di Civitanova Marche
www.comune.civitanova.mc.it

Accanto alla competizione velica, la manifestazione ha visto alcuni significativi momenti istituzionali ai quali hanno partecipato, accanto alle autorità croate, la delegazione comunale composta dal sindaco Massimo Mobili, dal vice Erminio Marinelli, dall’assessore Ermanno Carassai e dal consigliere comunale Sergio Vastaroli.

Evento clou, l’inaugurazione del nuovo Ufficio di rappresentanza di Sebenico, aperto nel 2001 ma oggi riorganizzato e potenziato grazie alla Camera di Commercio di Macerata e all’azienda speciale Ex.It., che ne curano la gestione. Una “vetrina” creata per favorire quei contatti tra imprese e aziende dei due Paesi che rappresentano uno dei cardini su cui si fonda il gemellaggio.

Al taglio del nastro, accanto al sindaco Neda Klaric, alle altre autorità del Comue croato e agli amministratori civitanovesi, c’erano il prefetto di Macerata Ferdinando Buffoni, il presidente della Camera di Commercio di Macerata Giuliano Bianchi e il vice Mario Volpini, il presidente dell’Ex.It Cesare Latini, quello di Confcommercio Civitanova Umberto Testa e Adriano Giustozzi in rappresentanza di Confartigianato.

Nell’occasione è stato sottolineato come l’Ufficio di rappresentanza, attraverso il quale hanno già allacciato rapporti una quindicina di aziende delle due città gemelle, abbia visto crescere negli anni la propria attività. Tra il personale operante all’interno della struttura ci sono un notatio e un avvocato, che offrono assistenza agli imprenditori intenzionati a dare vita a partnership con aziende dell’altra sponda dell’Adriatico.

“Un segnale positivo, questo – commenta il sindaco Massimo Mobili – che conferma come il gemellaggio con Sebenico non sia rimasto soltanto sulla carta. Dopo i contatti culturali e sportivi, adesso è il momento di puntare su una sempre maggiore collaborazione sotto il profilo economico. L’obiettivo pertanto – conclude il sindaco - è quello di dare ulteriore impulso agli scambi avviati”.

ARGOMENTI

EV

Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 12 luglio 2007 - 1166 letture