counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Macerata: in città si inizia a respirare aria del Sferisterio Opera Festival

1' di lettura
1137

Per tutti i partecipanti alla cena, che si è tenuta a Macerata nel week end, organizzata da Pierluigi Pianesi, presidente associazione “Le Casette”, Francesco Costa, presidente uscente Lions Macerata e Walfrido Cicconi, rappresentante degli eredi dei Cento Consorti è stata una lieta sorpresa.

da Sfersisterio Opera festival

Merito degli organizzatori e della città, che comincia a vivere l’aria del festival. Gli invitati si sono seduti al tavolo e ben presto hanno capito che avrebbero avuto ospiti d’onore. Infatti, ha aperto l’incontro il direttore artistico Pier Luigi Pizzi che ha portato il suo saluto e il ringraziamento ai tre club service. Poco dopo, approfittando della pausa durante le prove di Norma, sono arrivati anche il regista Massimo Gasparon con Dimitra Theodossiou e Simon Orfila, che ricoprono rispettivamente i ruoli di Norma e Oroveso.

Anche se la presenza dei tre artisti è stata limitata a un’ora, per via degli impegni di lavoro, i protagonisti di Norma hanno potuto spiegare agli invitati l’opera che andrà in scena, per la prima, il 28 luglio, con una scenografia in stile tibetano, già annunciata nella settimana scorsa. L’opera di Vincenzo Bellini sarà proposta anche in forma concertante, il primo agosto, nella cornice naturale dell’anfiteatro romano di Urbisaglia.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 10 luglio 2007 - 1137 letture