counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Ancona: la delegazione bosniaca studia le politiche giovanili

1' di lettura
814

Una delegazione della città bosniaca di Mrkonic Grad, composta dal presidente del consiglio comunale, dall’assessore alle Politiche giovanili, da responsabili di centri giovanili e dai responsabili del CISP (Centro Internazionale per lo Sviluppo dei Popoli) e dell’associazione Link è stata ricevuta oggi in Municipio dall’assessore alle Politiche giovanili Andrea Filippini.

dal Comune di Ancona
www.comune.ancona.it

La visita si è svolta nell’ambito dei rapporto di cooperazione tra i due Paesi, sulla scia di una breve missione effettuato lo scorso anno a Sarajevo dall’assessore Filippini, particolarmente sensibile al tema degli scambi con i Paesi dell’altra sponda dell’Adriatico.

La delegazione bosniaca ha spiegato di essere venuta a conoscenza del “caso Ancona”, come esempio di buone prassi nelle Politiche giovanili ed ha chiesto e ottenuto di visitare, nei prossimi due giorni, lo sportello Informagiovani, i centri di aggregazione giovanile (ieri sera è stata ospite presso quello degli Archi), l’Officina Musica e gli altri uffici comunali che si occupano della fascia più giovane della popolazione del territorio.

L’incontro di oggi è servito ad un utile approfondimento rispetto a questi temi ed all’azione amministrativa in merito ed è stata è il commento dell’assessore “un’importante riconoscimento per il ruolo di Ancona ed un’occasione per rafforzare legame che porteranno a nuovi progetti e sviluppi per i giovani”.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 04 luglio 2007 - 814 letture