counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Urbino: viaggio dell'Utopia alla scoperta dei palazzi della città

2' di lettura
1094

Quando parliamo di Utopia andiamo con la mente a due significati: ci riferiamo a un luogo che non c’è, oppure pensiamo ad un luogo felice. Urbino si presenta come sintesi di entrambi.

dal Comune di Urbino
www.comune.urbino.pu.it

La Città ducale come città ideale, luogo utopico che si manifesta in tutta la sua realtà. Le utopie, le realtà e con loro i sogni e gli ideali cambiano col passare del tempo e allora Urbino -Capitale Mondiale dell’Utopia- offre le sue mappe, propone i suoi punti di riferimento. Il tutto avverrà il 9 giugno, con il suggestivo “Viaggio dell’Utopia alla scoperta dei Palazzi di Urbino”: un percorso che inizierà alle 17,30 dal Museo della Città (via Valerio) e porterà tutti i partecipanti attraverso luoghi, letteratura e musica (prenotazione obbligatoria tel.: 0722-309.222/602 e-mail: urbino.cultura@comune,urbino.ps.it).

Urbino proporrà un immaginario costruito attorno ai propri miti, che in quanto tali vanno tramandati in un viaggio che concilia l’idea dell’identità culturale con l’esperienza dei passanti e le forme contemporanee del vissuto dei luoghi. L’intera iniziativa è organizzata dall’Assessorato Cultura e Turismo del Comune di Urbino, con il sostengo della Regione Marche – Assessorato alla Cultura.

Il programma di questo itinerario è articolato in più tappe. I palazzi dove si svolgeranno gli appuntamenti saranno “raccontati” da Anna Maria Ambrosini, storico dell’arte e docente dell’Università degli Studi di Urbino. Il viaggio comincia alle 17,30 dal Museo della Città con Giacomo Giuggioli legge "Le Città invisibili" di Italo Calvino; in seguito, presso la Cappella Musicale SS. Sacramento, il maestro Lorenzo Gamboni eseguirà "Fantasia Cromatica e Fuga in re minore BWV 903; ci si sposta quindi a Palazzo Passionei Paciotti dove Romina Veschi legge "Città dell'anima" di Carlo Bo; si raggiunge poi Palazzo Corboli dove Claudia Ceccarini legge "La Strada per Roma" di Paolo Volponi; a seguire, nel Palazzo degli Scolopi Umberto Piersanti legge un dialogo da "Olimpo"; più avanti, presso il Gabinetto di Fisica Leone Pantaleoni propone un gioco di parole; infine, in Piazza delle Erbe Tommaso Ragno legge "Gargantua e Pantagruel" di Rabelais.

Il Viaggio dell’Utopia nei palazzi di Urbino sarà quindi un cammino poetico e misterioso, che presenterà un patrimonio culturale di inesauribile ricchezza.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 08 giugno 2007 - 1094 letture